Minacce all'ex compagna, in casa un arsenale di armi illegali: artigiano arrestato

La denuncia ai carabinieri di Cison della donna ha portato a scoprire durante una perquisizione, in casa di un 56enne di Tarzo, varie pistole e munizioni, ora sequestrate. L'uomo si trova ora agli arresti domiciliari

Armi e munizioni sequestrati dai carabinieri

Quattro pistole di vario calibro e più di 200 munizioni. Le armi, detenute illegalmente, sono state trovate all'interno dell'abitazione di un artigiano 56enne, S.M., residente a Tarzo, senza nessun precedente penale alle spalle. L'uomo, sabato mattina, è stato arrestato dai carabinieri di Cison di Valmarino per detenzione illegale di armi e munizioni da guerra. L'indagine avviata nei suoi confronti è nata a seguito della denuncia per minaccia presentata nei confronti dell’uomo dall’ex compagna, verso la quale avrebbe brandeggiato una pistola dopo una discussione nata per la recente fine della loro relazione sentimentale, che S.M. non si rassegnava ad accettare.

Le dichiarazioni raccolte dalla donna hanno portato i militari a richiedere ed ottenere alla Procura di Treviso una perquisizione domiciliare nei confronti di S.M., che è stata disposta con decreto a firmato dalla pm Anna Andreatta ed è stata eseguita presso l’abitazione dell’uomo a Tarzo. Durante le operazioni sono state rinvenute le seguenti armi e munizioni, detenute illegalmente dall’uomo: una pistola semiautomatica cal. 9 marca Browning. una pistola revolver cal. 32 marca Peters, una pistola semiautomatica cal. 34 marca Beretta, una pistola scacciacani mod. Combat Kai 8 mm e ben 209 cartucce calibro 9 e 34. Le armi e le munizioni sono state poste sotto sequestro mentre S.M. è stato arrestato e, su disposizione della Procura della Repubblica di Treviso, posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a Tarzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento