"Multati perché vestiti da donna", due trans impugnano la sanzione

"Non esiste una norma che vieti a un uomo di vestirsi da donna - afferma il legale difensore dei due transessuali - Una precisazione del tutto inutile e assolutamente ininfluente se non proprio discriminatoria"

SAN FIOR "In abiti succinti e parrucca stavano tentando di adescare dei clienti con degli indumenti che si riferiscono al genere femminile". Questo è quanto sarebbe stato riportato sul verbale di una sanzione - come riporta il Gazzettino di Treviso - emessa dai carabinieri nei confronti di due trans. I due transessuali sarebbero già stati multati in passato per reati analoghi, cioè legati alla prostituzione, ma in questo caso sarebbero scattati i limiti per la discriminazione. "Non esiste una norma che vieti a un uomo di vestirsi da donna - afferma il legale difensore al Gazzettino - Una precisazione del tutto inutile e assolutamente ininfluente se non proprio discriminatoria". 

Potrebbe interessarti

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Tamponamento a catena in A4: un morto, traffico in autostrada nel caos

  • Auto fuori strada in Feltrina: due persone incastrate tra le lamiere, ferita una bimba

Torna su
TrevisoToday è in caricamento