Tragedia sulla spiaggia di Caorle: trevigiano si sente male e muore

Il dramma lunedì all'ora di pranzo in località Falconera. I bagnini e il 118 hanno tentato tutto per salvare un 56enne di Godega, senza rsultato

E' entrato in acqua per rinfrescarsi, ma all'improvviso si è sentito male e ha perso i sensi. Non c'è stato niente da fare per salvare un uomo di 56 anni di Godega di Sant'Urbano, morto lunedì all'ora di pranzo lungo la spiaggia di Caorle a causa di un malore fatale. 

La tragedia si è consumata all'altezza della torretta 11, in località Falconera. Allertato da alcune bagnanti intorno alle ore 13.00, benchè al di fuori della zona di competenza, il Consorzio Arenili è intervenuto con il suo personale, sia assistenti bagnanti, sia infermieristico su segway. Subito due addetti al salvataggio si sono lanciati in acqua per il recupero dell’uomo, già incosciente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli operatori hanno cominciato il massaggio cardiaco, durato circa 30 minuti, fino all’arrivo del personale del 118 con elisoccorso, che ha ulteriormente tentato di salvare il trevigiano. Purtroppo è stato tutto inutile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Istruttore del Cai e lavoratore in cantina: Samuele muore a 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento