Trevignano: auto rubata non si ferma all'alt, carabiniere investito

L'episodio all'incrocio tra la Feltrina e via Risorgimento a Signoressa. Il militare ha riportato solo lievi lesioni. E' caccia aperta alla Opel di un malvivente

TREVIGNANO Non si è fermato all'alt di un posto di blocco dei carabinieri e ha travolto, ferendolo per fortuna in modo non grave, uno dei militari, Alberto Maso di 32 anni, per poi darsi alla fuga. L'episodio è avvenuto poco dopo le 14 lungo la Feltrina a Signoressa di Trevignano, poco distante dall'incrocio con via Risorgimento. A fuggire una Opel a cui ora le forze dell'ordine stanno dando la caccia: c'è certezza che si trattasse di una vettura rubata nella zona. Il carabiniere ferito è stato soccorso dai colleghi, giunti con più mezzi sul posto, e da un'ambulanza del Suem118. Le sue condizioni non sono gravi; il militare è stato trasportato presso il nosocomio di Montebelluna.

AGGIORNAMENTO: il fatto è avvenuto intorno alle ore 14.15, quando la centrale operativa dei carabinieri di Montebelluna è stata allertata da alcuni colleghi che lungo la Feltrina, con il lettore di targhe, avevano poco prima rilevato il transito di una Opel Meriva rubata nel dicembre scorso ad un 77enne di Romano d’Ezzelino (VI). A quel punto sono state diramate le ricerche del mezzo a tutte le pattuglie presenti sul territorio, nonché al Comando Provinciale di Treviso, alle Compagnie confinanti ed alla Questura.

Dopo circa un quarto d’ora, la pattuglia del Nucleo Radiomobile montebellunese ha intercettato il mezzo all’incrocio di della frazione di Signoressa. Un volta sbarratagli la strada, i due militari sono poi scesi dal mezzo per bloccare il malvivente, il quale è poi però subito ripartito cercando di investire l’appuntato Alberto Maso, che, con prontezza di riflessi, è comunque riuscito a tuffarsi lateralmente, venendo colpito soltanto alle gambe e rovinando al suolo. Dopodiché l’Opel Meriva si è dileguata a forte velocità in direzione Treviso. Immediatamente sono state a quel punto intensificate le ricerche, cercando di circoscrivere la zona, tant’è che il mezzo è stato infine abbandonato in località Castagnole di Paese, lungo la via principale, per poi essere recuperato da personale della Questura di Treviso.

Il militare ferito nel frattempo era stato trasportato all’ospedale di Montebelluna per accertamenti e fortunatamente è stato dimesso dopo un paio d’ore, avendo riportato solo delle contusioni agli arti inferiori. Le indagini sono in ogni caso ancora in corso a cura dei militari del Nucleo Operativo, mentre i rilievi planimetrici dell’investimento sono stati eseguiti da una pattuglia della Polizia Stradale di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento