Pestaggio di due giovani all'Amami: sei estremisti di destra condannati

L'episodio risale al 2013 ed il processo a carico degli imputati si è concluso oggi, mercoledì, in tribunale a Treviso. Il gruppo si sarebbe filato le cinture dei pantaloni iniziando a colpire un 22enne e un 25enne

L'esterno dell'ex discoteca "Amami"

Sono stati condannati tutti a 2 mesi di reclusione per lesioni i sei trevigiani militanti di gruppuscoli di estrema destra finiti a processo per l'aggressione e il pestaggio di due ragazzi, uno di 22 anni e l'altro di 25, avvenuto all'Amami di via Fonderia a Treviso nel dicembre del 2013. Si tratta di Enrico Crosato, Francesco Meneguzzi, Fabio Paladin, Joel Pitton, Mattia Rizzetto e Rahil Sozza. Secondo la ricostruzione dei fatti a picchiare fuori dal locale i due ragazzi sarebbero stati in almeno 15 ma di questi solo i sei finiti alla sbarra erano stati riconosciuti. Il gruppo di aggressori si sarebbe filato le cinture dei pantaloni iniziando a colpire il 22enne e il 25enne. Ad allertare le forze dell'ordine era stato uno dei buttafuori del locale che aveva assistito alla scena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli autori del pestaggio si sarebbero poi dispersi solo alla vista dei lampeggianti delle auto della polizia. Ma sei di loro non sono riusciti a far perdere del tutto le tracce e sono stati bloccati poco dopo. Si tratta di alcune vecchie conoscenze delle forze dell’ordine, in particolare della Digos,  elementi che orbitano intorno all'area dell'estrema destra trevigiana, alcuni con precedenti specifici. Tutti gli imputati sono stati invece assolti per il reato di ingiuria mentre il giudice ha dichiarato il non luogo a procedere per le minacce, pesantissime, che avrebbero rivolto alle loro vittime. "Siete degli infami" avrebbero detto i sei, aggiungendo: "ricordatevi che fine hanno fatto i familiari di Buscetta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento