Male incurabile, 42enne muore nel giorno di Capodanno

Andrea Paronetto, dipendente Benetton da oltre vent'anni, è spirato al Ca' Foncello dove si trovava ricoverato da alcune settimane: la diagnosi del tumore solo un mese e mezzo fa

TREVISO Solo un mese e mezzo fa, a metà novembre, la diagnosi, terribile: tumore al cervello. Un male scoperto eseguendo dei controlli clinici. Una sentenza, senza appello, affrontata con coraggio, nonostante le cure ormai fossero del tutto inutili. Nel giorno di Capodanno, attorno alle 11 del mattino, il suo cuore ha smesso di battere: da alcune settimane era ricoverato presso il reparto di neurochirurgia dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso ed è qui che si è conclusa, prematuramente, ad appena 42 anni, la vita di Andrea Paronetto. Da oltre 20 anni Andrea lavorava per la Benetton: negli ultimi quattro anni aveva ottenuto il ruolo di autista per i componenti della famiglia di Ponzano e per i dirigenti dell'azienda. Il 42enne, residente a Treviso nel quartiere di San Pelajo, lascia i genitori Arturo e Anna, le sorelle Morena e Loredana e la fidanzata Sara che gli è stata vicino fino all'ultimo. Andrea, donatore Avis, amava lo sport (soprattutto lo sci) e i motori.

Il funerale di Andrea Paronetto è stato fissato per venerdì 5 gennaio, alle ore 11, nella chiesa di San Pelaio a Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento