Atleta 15enne colpito da un arresto cardiaco, salvato dal defibrillatore

L'episodio è avvenuto nella serata di mercoledì ai campi sportivi di San Lazzaro. Il giovane è stato rianimato dai suoi allenatori, tra cui Rolando Zuccon, presidente di "Trevisatletica" e autista del Suem 118. Il giovane, trasportato d'urgenza al Ca' Foncello, sta bene

L'ingresso dei campi sportivi

Tragedia sfiorata nella serata di mercoledì ai campi sportivi di Trevisatletica San Lazzaro, in via delle Medaglie d'oro a Treviso. Un giovane atleta di 15 anni, di Preganziol, che si trovava lungo la pista di atletica è stato colto da un malore, probabilmente un infarto, e si è accasciato al suolo mentre stava effettuando una corsa defaticante con un amico, al termine dell'allenamento. Gli allenatori del ragazzo, tra cui Rolando Zuccon, presidente di Trevisatletica e autista del Suem 118, sono intervenuti immediatamente, rianimando l'atleta con il defibrillatore presente presso la struttura sportiva. La prima scarica è stata decisiva: il 15enne si è subito ripreso. Il giovane, saltatore e lanciatore, è stato trasportato d'urgenza in ospedale dagli infermieri del Suem 118 e ora è in buone condizioni. Si trattava fortunatamente di un'aritmia cardiaca che purtroppo non è così rara tra gli atleti. L'atleta, tenuto in osservazione al Ca' Foncello di Treviso, potrà nelle prossime ore lasciare il nosocomio trevigiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento