Nascondeva la cocaina da spacciare in bocca, pusher arrestato

Blitz dei carabinieri di Treviso e della polizia locale, con il cane antidroga Trixie, al parco giochi di via don Milani. Arrestato un nigeriano di 44 anni

Che fiuto il cane Trixie!

TREVISO Spacciava cocaina per strada lo straniero, di origine nigeriana, O.H., 44enne, regolare sul territorio italiano e domiciliato a Silea, che ieri sera è stato arrestato dai carabinieri di Treviso, in via Don Lorenzo Milani. Il fatto è avvenuto verso le ore 19 di martedì quando i militari, che si fingevano normali frequentatori del parco nelle vicinanze, hanno sorpreso l'uomo mentre stava cedendo una piccola dose ad un giovane acquirente trevigiano.

Il 44enne aggirava i controlli delle forze dell’ordine muovendosi velocemente in bicicletta e occultando “palline” di coca in bocca. I carabinieri, già da qualche tempo, monitoravano il parco e oltre l’occasionale cliente, nel corso delle indagini, sono stati identificati altri acquirenti, tutti trevigiani, che sono stati segnalati alla prefettura come assuntori.

In seguito all’arresto si è proceduto alla perquisizione della dimora del nigeriano dove sono stati sequestrati circa 400 euro, in banconote di vario taglio, verosimile provento dell’attività illecita. Le operazioni sono state condotte con l’ausilio del cane antidroga Trixie, della polizia locale di Treviso. L’uomo, dopo l’arresto, è stato messo a disposizione della locale Procura della Repubblica di fronte alla quale dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento