TCBF alla scoperta dei giovani talenti del Mar Baltico

Domenica 24 settembre il Festival chiude i battenti l’edizione 2017 con 5 inaugurazioni e tanti modi diversi per entrare in contatto con il mondo del Fumetto e dell’Illustrazione

TREVISO Si chiude il sipario anche sull’edizione numero XIV del Treviso Comic Book Festival: come da tradizione, la domenica è il giorno dell’assegnazione dei Premi intitolati allo storico autore trevigiano Carlo Boscarato, assegnati alle migliori novità editoriali dell’anno. Ma il programma non finisce qui: sbarcano a Treviso 18 artisti del fumetto “made in Baltico”, con le Repubbliche di Estonia, Lettonia e Lituania ospiti del Festival; proseguono per tutta la domenica in Piazza Matteotti e all’ex Umberto I – Israa di Borgo Mazzini le mostre mercato per autori, editori e negozianti; infine, altre inaugurazioni, workshop e incontri con gli artisti.

PREMIO CARLO BOSCARATO  Alle ore 12.00, agli Spazi Bomben di Fondazione Benetton in via Cornarotta, vanno in scena le attesissime premiazioni del Carlo Boscarato. Dopo l’attenta valutazione di una giuria composta da giornalisti esperti di fumetto, ogni anno il TCBF assegna gli ambiti premi dedicati alla memoria dello storico autore trevigiano e riservati alle migliori novità editoriali: 15 le categorie in concorso e 3 le segnalazioni riservate agli esordienti. Un evento, questo, che raduna non solo gli appassionati ma anche professionisti, fumettisti e illustratori, e che viene seguito con grande interesse dalla stampa nazionale del settore.

NAZIONE OSPITE  Quest’anno il TCBF accoglie le Repubbliche Baltiche (Estonia, Lettonia e Lituania), stati europei giovani che stanno dando sfogo a una generazione di straordinari talenti votati all’internazionalità. Alle ore 13.00 a Casa Robegan inaugurazione dunque della mostra antologica “KOOMIKS, KOMISKI, KIMIKSAI – FUMETTO FINO AL MARE DEL BALTICO E OLTRE”, che si comporrà di fumetti, sculture, installazioni, video e dipinti. È stato selezionato il lavoro di 18 autori provenienti da un’Europa dove il fumetto non aveva grande tradizione, ma in cui a partire dal nuovo millennio si è sviluppata un’importante scena indipendente, grazie al lavoro di realtà culturali come Kuš! Komikss, Kitokia Grafika ed Estonian Comics Society. La mostra sarà curata dal fumettista Emanuele Rosso e sarà visitabile fino al 4 ottobre. Prima, alle ore 11.00, sarà possibile incontrare i 18 artisti in uno speciale talk di benvenuto in Fondazione Benetton Studi e Ricerche.

LE ALTRE MOSTRE Sempre alle ore 13 a Casa Robegan (Ca’ da Noal) inaugurano altre tre mostre: la personale “L’ARTE DI ONOFRIO CATACCHIO” è dedicata al poliedrico autore pugliese che proprio a Treviso 30 anni fa iniziò una folgorante carriera che l’ha portato nel tempo a disegnare, tra gli altri, il Cybernauta di Star Comics, le storie del commissario Coliandro scritte da Carlo Lucarelli, Nathan Never per Bonelli e il Dark Wolverine per la Marvel Comics; Delebile edizioni presenta il lavoro di “CAROLYN NOWAK”, riservando interamente la mostra al volume “Diana e la lingua robotica” e al processo creativo che sottende a uno dei più interessanti esempi di fantascienza a fumetti degli ultimi anni; infine, la talentuosa artista veneziana (ma trapiantata ad Amburgo) Alice Socal espone le tavole delle sue ultime fatiche, come sempre intrise di una contagiosa melanconia pop: in “JÜRGEN, CRY ME A RIVER” sarà possibile ammirare le opere “Cry me a river”, indiretto omaggio alla piovosa canzone di Justin Timberlake, e in anteprima esclusiva TCBF  “Il fratello di Jürgen”, edito da Canicola edizioni su testi di Alessandro Romeo.

L’ultima inaugurazione dell’edizione 2017 è riservata ai lettori più piccoli: alle 14.30 la Sala Nidi dell’ex Umberto I - Israa ospita le splendide tavole disegnate e colorate da Christian Cornia per il libro “BRINA E LA BANDA DEL SOLE FELINO”, edito da Tunuè. La storia, sceneggiata dal disneyano Giorgio Salati, è quella di una gatta di città alle prese con uno sgangherato branco di randagi di montagna. Proprio i due autori, dopo la presentazione di Brina, insegneranno ai bambini dai 6 a 10 anni a disegnare i gatti in un imperdibile workshop felino.

WORKSHOP E TALK  La Scuola di Comics di Padova offre nella giornata di domenica 24 settembre, sempre nelle sale dell’ex Umberto I - Israa, tre workshop gratuiti aperti a chiunque abbia almeno 15 anni e voglia mettersi alla prova: Giovanni Maisto, illustratore e concept artist per Ubisoft, guiderà un laboratorio di videogame art dalle 10.30 a mezzogiorno; alle 14 il laboratorio di fumetto; alle 16:30 il laboratorio di illustrazione con Vittorio Bustaffa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per bambini dai 6 ai 10 anni sarà invece il workshop di narrazione “STORIE RIFINITE” del collettivo di disegnatrici Blanca, in programma alle ore 16.00. Per imparare a realizzare un paio di sneaker partendo da un foglio di carta, infine, l’appuntamento è sempre in Borgo Mazzini alle 17.30: il grande paper artist italiano Phil Toys curerà il laboratorio di papercut per ragazzi dai 12 ai 19 anni. Prosegue anche nella giornata di domenica la nuova iniziativa “Thirty Comics Talk - 30 minuti di fumetto di qualità”: un incalzante susseguirsi di brevi incontri con e tra gli artisti, di mezz’ora ciascuno, all’ex Umberto I - Israa: inizia Coconino alle ore 11.00, chiude Nina Bunjevac alle 18.00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento