In casa con gli amici pregiudicati: 18enne dai domiciliari al carcere

Mercoledì sera i carabinieri del nucleo radiomobile di Treviso hanno eseguito un'ordinanza di aggravamento della misura cautelare nei confronti di un ragazzo bengalese, già arrestato per rapina

Nella serata di mercoledì, in viale Nino Bixio a Treviso, i militari carabinieri del nucleo radiomobile, hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere nei confronti di S.A. 18enne cittadino bengalese che si trovava agli arresti domiciliari per numerosi reati tra i quali rapina. L’aggravamento della misura è stato ottenuto dagli investigatori dell’Arma a seguito delle segnalazioni fatte al Tribunale di Treviso relative alle ripetute violazioni delle prescrizioni da parte del detenuto che veniva spesso trovato in casa, durante i controlli, con altri pregiudicati. Adesso il giovane si trova in carcere dove proseguirà la sua detenzione in attesa del giudizio

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • se vanno avanti cosi le cose non si avrà più una vera giustizia …..fanno bene ad incazzarsi e naturalmente avere paura gli normali cittadini italiani . ciao a tutti !

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Drammatico schianto frontale tra auto nel pomeriggio: muore una donna

  • Incidenti stradali

    Grave incidente sul Fadalto, Alemagna chiusa per uno scontro tra una moto e una bici

  • Incidenti stradali

    Schianto frontale tra auto lungo la Postumia: due donne finiscono all'ospedale

  • Cronaca

    Negli ospedali della Marca mancano 10 medici: l'Ulss assume dottori dalla Romania

I più letti della settimana

  • Tragedia alla "Agrifung", camionista muore schiacciato da un escavatore

  • Trovato il corpo senza vita di Alex Gerolin

  • Male incurabile: pasticciere perde la vita a soli 36 anni

  • Oderzo: il sindaco cancella i festeggiamenti per il 25 aprile

  • Linea Verde life dedica un'intera puntata alle meraviglie di Treviso

  • Preside chiude la scuola, sindaco su tutte le furie: «La denuncio»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento