Spacciava cocaina a Fiera, i carabinieri lo catturano a Firenze

Il pusher era finito in manette lo scorso 7 settembre ma una volta libero era fuggito: 400 cessioni accertate, 14 i clienti identificati. La trappola degli investigatori: chiamato in caserma per restituirgli denaro e cellulare che gli erano stati sequestrati

TREVISO Era stato arrestato lo scorso 7 settembre per spaccio di sostanze stupefacenti: i carabinieri, dopo lunghi appostamenti, lo sorpresero mentre cedeva cocaina ad un giovane cliente in via don Milani a Treviso, nel quartiere di Fiera. Una volta liberato dal giudice in attesa del processo lo spacciatore era fuggito a Firenze dove è stato arrestato ieri, questa volta su ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Treviso. A finire in manette un pusher nigeriano di 43 anni, con vari precedenti alle spalle. Allo straniero, secondo le indagini, sono contestate 400 cessioni di droga, da gennaio a settembre, ad un gruppo di almeno 14 clienti (che hanno ammesso di essersi riforniti da lui) che sono stati identificati dai militari. Per catturare lo straniero i carabinieri hanno utilizzato un espediente: il 43enne è stato convocato in caserma a Firenze con il pretesto di restituirgli il proprio telefono cellulare ed il denaro che era stato posto sotto sequestro dopo il primo arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento