Spacciava cocaina a Fiera, i carabinieri lo catturano a Firenze

Il pusher era finito in manette lo scorso 7 settembre ma una volta libero era fuggito: 400 cessioni accertate, 14 i clienti identificati. La trappola degli investigatori: chiamato in caserma per restituirgli denaro e cellulare che gli erano stati sequestrati

TREVISO Era stato arrestato lo scorso 7 settembre per spaccio di sostanze stupefacenti: i carabinieri, dopo lunghi appostamenti, lo sorpresero mentre cedeva cocaina ad un giovane cliente in via don Milani a Treviso, nel quartiere di Fiera. Una volta liberato dal giudice in attesa del processo lo spacciatore era fuggito a Firenze dove è stato arrestato ieri, questa volta su ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Treviso. A finire in manette un pusher nigeriano di 43 anni, con vari precedenti alle spalle. Allo straniero, secondo le indagini, sono contestate 400 cessioni di droga, da gennaio a settembre, ad un gruppo di almeno 14 clienti (che hanno ammesso di essersi riforniti da lui) che sono stati identificati dai militari. Per catturare lo straniero i carabinieri hanno utilizzato un espediente: il 43enne è stato convocato in caserma a Firenze con il pretesto di restituirgli il proprio telefono cellulare ed il denaro che era stato posto sotto sequestro dopo il primo arresto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Trovato morto in strada: il sorriso di Alessandro si spegne a 32 anni

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento