Furto in un negozio del centro storico, arrestato dalla polizia

L'episodio è avvenuto domenica a Treviso in corso del Popolo. A finire in manette un kosovaro di 30 anni che si trova ora ai domiciliari per tentata rapina

TREVISO Ruba un giubbotto all'interno di un negozio del centro storico, staccando l'antitaccheggio, lo indossa ma viene scoperto da un addetto alla sicurezza che lo costringe alla fuga. Per sua sfortuna il "taccheggiatore" di turno è incappato in una pattuglia delle volanti della polizia che si trovava in zona. Gli agenti l'hanno subito bloccato e arrestato. A finire in manette un cittadino kosovaro di 30 anni, G.B., residente a Treviso. L'episodio di cui si è reso protagonista è avvenuto domenica pomeriggio, poco dopo le 17.30. Lo straniero, autore del taccheggio, è finito nella rete dei controlli straordinari disposti dalle forze dell'ordine nel centro storico durante il periodo delle festività natalizie. Gli agenti sono intervenuti vedendo una scena inequivocabile: il 30enne che correva a tutta birra e un addetto alla sicurezza che lo inseguiva, sempre di corsa, a pochi metri. Quando gli agenti hanno bloccato il ladro è nata una collutazione violenta con il 30enne che ha malmenato gli agenti a calci e pugni. G.B. dovrà rispondere per tentata rapina e attualmente si trova agli arresti domiciliari in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento