Treviso: fermato alla guida per l'ennesima volta senza patente, nei guai un 27enne

Il ragazzo, di origine nigeriana, è stato pizzicato in viale IV Novembre giovedì sera verso le 19. Per lui multa salatissima e ovviamente il fermo del veicolo

TREVISO E' stato pizzicato ancora una volta senza patente, a meno di un anno di distanza dalla precedente, alla guida di un veicolo lungo le strade trevigiane, precisamente in viale IV Novembre a Treviso, e per questo è finito inevitabilmente nei guai.

Si tratta di un cittadino nigeriano di 27 anni, E.T. residente a Treviso, che venerdì sera intorno alle 19 è stato fermato dalla polizia locale che lo ha riconosciuto mentre era alla guida di un'auto. Fatale per lui un controllo nel 2015 operato dai medesimi agenti, i quali all'epoca gli avevano inflitto una pesante multa per per guida senza patente e uso di atto falso, come anche in quest'ultimo caso. Il ragazzo infatti, essendo recidivo, è stato subito punito con una sanzione amministrativa di 5mila euro, che potrà essere ridotta a 3500 euro in caso di pagamento entro cinque giorni, il tutto ancora per guida senza valido documento.

Il veicolo utilizzato dal 27enne è stato poi sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi e affidato al proprietario, nei confronti del quale verrà comunque valutata l'eventuale contestazione dell'incauto affidamento. Nel caso infatti il soggetto venga colto nuovamente alla guida di un veicolo senza esser in possesso di patente, l'ulteriore recidiva prevede la pena dell'arresto fino a un anno e la confisca del veicolo.
   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento