Rogo alla "Zanini", indagini dell'Arpav: "Nessuna conseguenza per l'ambiente"

Nuovo sopralluogo dei tecnici dopo l'incendio divampato presso l'autodemolizione di via Postumia a Treviso, nel tardo pomeriggio di giovedì. Una foto immortala la colonna di fumo nero dal Montello

Il cumulo di fumo nero visto dal Montello

Sono intervenuti anche i tecnici dell'Arpav, giovedì pomeriggio, per verificare gli effetti di un incendio che si è sprigionato alla "Zanini veicoli industriali e ricambi" di via Postumia a Treviso. I tecnici sono arrivati sul posto alle 19.40 e l’incendio era già stato spento e non era più presente la colonna di fumo nero. Il rogo ha coinvolto un’area di 100 metri quadrati interessando un cassone frigorifero per camion e la relativa cabina di guida. Sono stati effettuati prelievi di aria ambiente nell’area interessata e nelle vicinanze. I primi risultati delle analisi non evidenziano criticità ambientali. Le acque di spegnimento sono state contenute per il successivo smaltimento da parte di una ditta autorizzata. Stamattina sono continuate le verifiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento