Rogo alla "Zanini", indagini dell'Arpav: "Nessuna conseguenza per l'ambiente"

Nuovo sopralluogo dei tecnici dopo l'incendio divampato presso l'autodemolizione di via Postumia a Treviso, nel tardo pomeriggio di giovedì. Una foto immortala la colonna di fumo nero dal Montello

Il cumulo di fumo nero visto dal Montello

Sono intervenuti anche i tecnici dell'Arpav, giovedì pomeriggio, per verificare gli effetti di un incendio che si è sprigionato alla "Zanini veicoli industriali e ricambi" di via Postumia a Treviso. I tecnici sono arrivati sul posto alle 19.40 e l’incendio era già stato spento e non era più presente la colonna di fumo nero. Il rogo ha coinvolto un’area di 100 metri quadrati interessando un cassone frigorifero per camion e la relativa cabina di guida. Sono stati effettuati prelievi di aria ambiente nell’area interessata e nelle vicinanze. I primi risultati delle analisi non evidenziano criticità ambientali. Le acque di spegnimento sono state contenute per il successivo smaltimento da parte di una ditta autorizzata. Stamattina sono continuate le verifiche.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Schianto contro un'auto, grave motociclista 46enne

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Come pulire la lavatrice: consigli per farla tornare come nuova

Torna su
TrevisoToday è in caricamento