«Mio padre è malato»: ballerina di lap dance gli spilla 36mila euro

Il caso di un 40enne è finito in aula: una 33enne romena è stata condannata a nove mesi di reclusione per truffa dal giudice monocratico di Pordenone

Una seducente ballerina

Si erano conosciuti in un night club a Fossalta di Portogruaro, dove lei faceva la ballerina di lap dance e hanno iniziato una focosa relazione. Ma poi l'uomo, un 40enne residente a Cordenons in provincia di Pordenone, l’ha denunciata per truffa, perché la 33enne romena e residente in provincia di Treviso, gli avrebbe chiesto in prestito somme di denaro sempre più consistenti, giustificate da presunte cure per il padre malato, senza mai restituirle. Per questi fatti Adelina Mirabela Nicola, difesa dagli avvocato Paolo Salandin e Giuliano Rossi del foro di Treviso, è stata condannata per truffa dal giudice monocratico di Pordenone  a nove mesi di reclusione e 450 euro di multa, con la sospensione condizionale e al risarcimento dell'ex amante per  35.800 euro.

Secondo la Procura friulana la giovane avrebbe indotto indotto in errore l’uomo, raccontandogli di dover provvedere all’assistenza del padre in gravi condizioni di salute in Romania e di dover sostenere molte spese per la casa di proprietà del genitore e per l’acquisto di medicinali.Le somme sono state corrisposte in contanti e attraverso due bonifici bancari, il primo di 8.500 euro e il secondo di 10 mila euro, disposti rispettivamente il 22 e il 23 settembre del 2014.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento