Clandestino fermato al bar dai poliziotti, in tasca un coltello tascabile

Intervento delle volanti della polizia al bar Mokita, a Sant'Angelo. Marocchino 20enne portato in Questura, denunciato e avviato all'espulsione dal territorio nazionale

TREVISO Un marocchino di 20 anni, A.Z., con numerosi precedenti penali e clandestino, è stato denunciato dalla polizia per porto abusivo di oggetti atti ad offendere e inottemperanza all'espulsione e ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale. Lo straniero è stato trovato, nel pomeriggio di lunedì, poco dopo le 15.30, mentre era all'interno del bar Mokita di strada Sant'Angelo a Treviso: nella tasca destra dei pantaloni nascondeva un coltello con sette centimetri di lama (un modello "card sharp" che chiuso ha la grandezza di una tessera bancomat) che gli è stato sequestrato. Il 20enne, portato in Questura per essere denunciato, sarà avviato all'espulsione e nei prossimi giorni lascerà il territorio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento