Clandestino fermato al bar dai poliziotti, in tasca un coltello tascabile

Intervento delle volanti della polizia al bar Mokita, a Sant'Angelo. Marocchino 20enne portato in Questura, denunciato e avviato all'espulsione dal territorio nazionale

TREVISO Un marocchino di 20 anni, A.Z., con numerosi precedenti penali e clandestino, è stato denunciato dalla polizia per porto abusivo di oggetti atti ad offendere e inottemperanza all'espulsione e ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale. Lo straniero è stato trovato, nel pomeriggio di lunedì, poco dopo le 15.30, mentre era all'interno del bar Mokita di strada Sant'Angelo a Treviso: nella tasca destra dei pantaloni nascondeva un coltello con sette centimetri di lama (un modello "card sharp" che chiuso ha la grandezza di una tessera bancomat) che gli è stato sequestrato. Il 20enne, portato in Questura per essere denunciato, sarà avviato all'espulsione e nei prossimi giorni lascerà il territorio nazionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento