Rubano all'Oviesse e poi pestano il vigilante, arrestati

L'episodio giovedì pomeriggio. Due marocchini, di 18 e 19 anni, sono stati fermati dalla polizia per rapina impropria: il giudice li libera sottoponendoli all'obbligo di firma

TREVISO Dopo aver messo a segno alcuni piccoli furti all'interno del negozio Oviesse di corso del Popolo erano stati scoperti da un addetto alla sicurezza, un trevigiano di 18 anni che rischiava di mandare a monte il piano escogitato da una gang di giovani taccheggiatori. Il giovane se l'è vista brutta: è stato picchiato, strattonato, trascinato e scaraventato a terra dai malviventi ma è subito riuscito a dare l'allarme. L'episodio è avvenuto giovedì attorno alle 13. Ad agire una banda composta da tre taccheggiatori: due di loro, un 18enne ed un 19enne, entrambi marocchini residenti a Treviso, sono stati arrestati dalla polizia nei pressi della stazione delle corriere di via Lungosile Mattei. Gli stranieri, accusati di rapina impropria, sono comparsi stamani di fronte al giudice che li ha liberati, sottoponendoli all'obbligo di firma. Il bottino che erano riusciti a trafugare all'interno dell'Oviesse consisteva in guanti, berretti, giubbetti e altri capi d'abbigliamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

Torna su
TrevisoToday è in caricamento