Partecipò ad una rapina in villa a Sacile, dominicano espulso

Lo straniero, 34 anni, fu uno dei componenti della gang che entrò in azione nel settembre del 2015 legando il proprietario dell'abitazione e i suoi famigliari

Un dominicano di 34 anni, J.K.J.P., è stato rimpatriato nella giornata di ieri, mercoledì, dagli agenti dell'ufficio immigrazione della Questura di Treviso. Lo straniero, rinchiuso nel carcere di Santa Bona, si è reso protagonista, nel settembre del 2015, di una brutale rapina in villa messa a segno a Sacile con un cugino e altri stranieri. In quel frangente la banda legò il proprietario e i famigliari, riuscendo ad appropriarsi di un bottino ingentissimo. Il 34enne, fuggito in Spagna, era stato estradato e rinchiuso in cella: dopo la condanna è scattata la misura alternativa alla detenzione, ovvero l'espulsione dal nostro Paese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Champions, l'Imoco strapazza Lodz (0-3) e torna in corsa

  • blog

    Core Festival parte "a mille": Calcutta in concerto a Treviso

  • Cronaca

    Esce fuori pista con gli sci e precipita in un dirupo, muore 63enne

  • Cronaca

    Trovato morto in Restera, il caso di Andrea Dorcich verso l'archiviazione

I più letti della settimana

  • Sperona l'auto dei carabinieri, scende e la prende a picconate

  • La cena della Lega finisce male: problemi intestinali per 50 militanti

  • Violentata dai colleghi alla cena aziendale: il caso finisce in tribunale

  • Nevicate in arrivo fino a bassa quota: scatta l'allerta della Regione

  • Nuovo centro commerciale lungo la Feltrina: assumerà 150 disoccupati

  • Auto nel parcheggio per i disabili: malata di fibrosi cistica rimproverata dal medico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento