Partecipò ad una rapina in villa a Sacile, dominicano espulso

Lo straniero, 34 anni, fu uno dei componenti della gang che entrò in azione nel settembre del 2015 legando il proprietario dell'abitazione e i suoi famigliari

Un dominicano di 34 anni, J.K.J.P., è stato rimpatriato nella giornata di ieri, mercoledì, dagli agenti dell'ufficio immigrazione della Questura di Treviso. Lo straniero, rinchiuso nel carcere di Santa Bona, si è reso protagonista, nel settembre del 2015, di una brutale rapina in villa messa a segno a Sacile con un cugino e altri stranieri. In quel frangente la banda legò il proprietario e i famigliari, riuscendo ad appropriarsi di un bottino ingentissimo. Il 34enne, fuggito in Spagna, era stato estradato e rinchiuso in cella: dopo la condanna è scattata la misura alternativa alla detenzione, ovvero l'espulsione dal nostro Paese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Voli dal Canova "scaricati" su Quinto: «Comune di Treviso scorretto e sleale»

  • Attualità

    Lavori urgenti agli svincoli in A4 e A27: deviazioni al traffico

  • Attualità

    Il conte Emo chiede scusa al Credito trevigiano: risarcimento da 40mila euro

  • Cronaca

    Un etto di marijuana in tasca, blitz della polizia locale ai giardinetti

I più letti della settimana

  • Tragedia alla "Agrifung", camionista muore schiacciato da un escavatore

  • Morto a 16 mesi mentre è ai Caraibi con i genitori: arriva il risarcimento

  • Trovato il corpo senza vita di Alex Gerolin

  • Autopsia sul piccolo Jerome, la famiglia nomina un medico no vax

  • Preside chiude la scuola, sindaco su tutte le furie: «La denuncio»

  • Oderzo: il sindaco cancella i festeggiamenti per il 25 aprile

Torna su
TrevisoToday è in caricamento