Partecipò ad una rapina in villa a Sacile, dominicano espulso

Lo straniero, 34 anni, fu uno dei componenti della gang che entrò in azione nel settembre del 2015 legando il proprietario dell'abitazione e i suoi famigliari

Un dominicano di 34 anni, J.K.J.P., è stato rimpatriato nella giornata di ieri, mercoledì, dagli agenti dell'ufficio immigrazione della Questura di Treviso. Lo straniero, rinchiuso nel carcere di Santa Bona, si è reso protagonista, nel settembre del 2015, di una brutale rapina in villa messa a segno a Sacile con un cugino e altri stranieri. In quel frangente la banda legò il proprietario e i famigliari, riuscendo ad appropriarsi di un bottino ingentissimo. Il 34enne, fuggito in Spagna, era stato estradato e rinchiuso in cella: dopo la condanna è scattata la misura alternativa alla detenzione, ovvero l'espulsione dal nostro Paese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Uccise l'ex fidanzata incinta, il killer di Irina condannato a trent'anni

  • Cronaca

    Studenti terrorizzano i cani vicino alla scuola, residenti esasperati

  • Attualità

    Vittorio Veneto, i vigili del fuoco tornano in città: inaugurata la nuova caserma

  • Attualità

    Agenzia spaziale italiana: prima uscita pubblica per il professor Benvenuti

I più letti della settimana

  • Terrore al Toys center: ladri in azione tra i bambini

  • Si schiantano fuori strada con l'auto in piena notte: feriti un 23enne ed un 60enne

  • Grave incidente tra cinque auto lungo la Treviso-Mare: 8 feriti tra cui un bimbo

  • Stroncata da un male incurabile: mamma di due figli muore a 50 anni

  • Sesso di notte sotto la Loggia: un residente filma tutto

  • Camion in fiamme, intervengono i vigili del fuoco di Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento