Ascolta musica a tutto volume a notte fonda e minaccia i carabinieri

L'episodio nella notte, poco dopo le 3, in via Santa Bona nuova, in zona Barisella. Protagonista dell'episodio un nomade di 34 anni che è stato arrestato e poi scarcerato. A contattare le forze dell'ordine sono stati i residenti della zona

Intervenuti sul posto i carabinieri di Treviso

Nottata movimentata quella trascorsa dai residenti del quartiere di Santa Bona, in zona Barisella. Un nomade di 34 anni, H.M., residente con la famiglia nella zona, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Trevio per rifiuto d’indicazione della propria identità e resistenza a pubblico ufficiale. I militari, supportati anche dagli agenti delle volanti della polizia, erano giunti presso l'abitazione dell'uomo, in via Santa Bona nuova, dopo alcune segnalazioni dei cittadini che segnalavano come questi disturbasse la quiete pubblica. A casa sua sua era in corso una festa privata. Nonostante fossero le 3 del mattino la musica era a tutto volume, incurante dei vicini. Il 34enne, alterato dall'alcool, ricevendo la visita delle forze dell'ordine, si sarebbe scagliato contro i militari, minacciandoli, rifiutando di dare le proprie generalità, poi spintonava i militari per tentare di guadagnare la fuga ed infine cercava di sottrarre l’arma d’ordinanza ad uno di loro. Per questo motivo era scattato l'arresto. L'uomo, il cui arresto è stato convalidato, è stato poi scarcerato e rimesso in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento