Ottengono lo status di rifugiati: cacciati dalla "Serena" ora dormono in un parcheggio

La paradossale vicenda di una decina di ex richiedenti asilo afghani e pakistani: vivono in un anfratto dell'Appiani, a pochi passi dalla Questura e mangiano alla Caritas

TREVISO Da richiedenti asilo erano ospitati presso la caserma "Serena" di Dosson di Casier dove potevano mangiare, dormire, vivere una vita non certo di agi ma dignitosa. Ottenuto lo status di rifugiati sono stati messi alla porta dall'hub trevigiano (perdendo il diritto all'ospitalità) e da profughi sono diventati dei clochard, costretti a dormire in un anfratto del parcheggio della cittadella Appiani, senza un soldo per vivere (la sera si recano alla Caritas per mangiare), senza servizi igienici a disposizione e con un inutile permesso per soggiornare sul nostro territorio. Protagonisti di questa paradossale vicenda dieci ex-profughi afghani e pakistani: il loro destino è per ora incerto. L'unica sicurezza è che per molti come loro, una volta che la commissione territoriale conferirà ai richiedenti asilo lo status di rifugiati, rischia di aprirsi, come unica soluzione, la strada della vita da senza-tetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento