"Sua figlia ha causato un incidente": anziana truffata dal finto avvocato

Per una "soluzione bonaria" il legale chiede 4900 euro, 76enne consegna ad un fantomatico carabiniere suo complice gli ori di casa come garanzia. Sul raggiro indaga ora la polizia

TREVISO “Sua figlia ha provocato un incidente a Milano, ha la patente scaduta da 20 giorni e oltre alla denuncia le sarà sequestrata anche la macchina. Con 4.900 euro si riuscirebbe ad avere una soluzione bonaria di questa situazione”. Questo, in sintesi, il contenuto di una telefonata ricevuta lunedì pomeriggio verso le 14.30 da una 76enne residente lungo il Terraglio a Treviso, caduta in una delle più classiche truffe. A contattare la donna era il fantomatico avvocato Emilio Bozza, del Foro di Treviso che ha subito proposto all'anziana di risolvere i guai della figlia con un bonifico.

La 76enne si è però detta impossibilitata, visto l'orario, ad eseguirlo. Il finto legale ha però la soluzione: “Se ha dei gioielli da dare in garanzia le mando il maresciallo dei carabinieri, Rossi, a ritirarli”. L'anziana, in ansia per la sorte della figlia, acconsente e nell'arco di pochi minuti alla sua porta bussa il finto militare, naturalmente in borghese, a cui consegna i preziosi. Si trattava di quasi tutti gli ori di famiglia: un bracciale, collane, una fede nuziale e un portachiavi.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Solo quando l'uomo è già lontano viene scoperto il raggiro. Il marito dell'anziana, un 73enne che stava facendo il riposino pomeridiano, si insospettisce e contatta subito la figlia che si trova effettivamente a Milano ma in realtà sta benissimo e non ha provocato nessun incidente. Ai coniugi non resta che rivolgersi alla polizia per denunciare l'episodio. Questo l'identikit del finto carabiniere che ha ritirato i preziosi: alto un metro e 70, stempiato, sui 40 anni magro e vestito con pantaloni azzurri ed una giacca a vento bordata di bianco. Sarà ora la sezione volanti della Questura di Treviso, diretta dal dottor Vincenzo Resta, ad occuparsi del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento