Picchiato e rapinato fuori dal bar, banditi in fuga fermati dalla polizia

Vittima dell'aggressione un 25enne romeno che è stato preso a calci e pugni e derubato di portafogli e chiavi della sua auto. Gli autori, scappati a bordo di una Multipla, sono stati arrestati poco dopo: si tratta di un 40enne padovano e una donna capoverdiana di 30 anni

La centrale operativa della Questura di Treviso

Brutta disavventura quella vissuta, nella notte tra sabato e domenica, da un 25enne romeno all'esterno di un bar di via Nino Bixio a Treviso. Il giovane si era fermato presso il locale per acquistare delle sigarette, lasciando la vettura vicino al marciapiede: dopo aver effettuato l’acquisto, uscito dal locale, lo straniero ha sorpreso una ragazza di colore che stava rovistando all’interno della sua autovettura e, dopo un’animata discussione per capire quali fossero le sue intenzioni, è salito nuovamente sulla sua autovettura per cercare di allontanarsi. Improvvisamente, un altro complice della donna si è lanciato sul veicolo del 25enne, ha aperto la portiera e lo ha tirato giù con violenza dall’abitacolo, cominciando a colpirlo con calci e pugni e cercando di farsi dare il portafogli. Con l'aiuto della complice il bandito è riuscito a prendere il portafoglio e le chiavi della macchina. A quel punto lui e la donna sono saliti sulla loro macchina, una Fiat Multipla, allontanandosi a forte velocità.

Il malcapitato, pesto e malconcio (ha riportato ferite al volto non gravi), non ha potuto far altro che chiedere l'aiuto alla polizia. Gli agenti delle volanti, acquisita immediatamente la descrizione dei due complici e della vettura sulla quale sono fuggiti, hanno iniziato la loro ricerca su tutto il territorio con l’ausilio degli operatori della Sala Operativa che, nel frattempo, hanno visionato tutte le telecamere comunali di videosorveglianza.

Dopo alcune ore la Sala Operativa è stata contattata da una pattuglia della polizia stradale perché, dopo un breve inseguimento, erano riusciti a fermare una Fiat Multipla, presumibilmente la stessa della rapina, ma che sia il conducente che il passeggero erano riusciti a darsi alla fuga a piedi. I poliziotti, controllato il veicolo, hanno rinvenuto sia le chiavi che il portafogli del ragazzo rapinato e circoscritto la zona delle ricerche nei dintorni della macchina abbandonata, riuscendo a rintracciare i due rapinatori poco dopo all’interno di un locale.

I rapinatori, riconosciuti dal rapinato, sono stati a quel punto accompagnati in Questura dove, a seguito di ulteriori accertamenti, sono stati ritrovati altri beni frutto della medesima rapina. Sia la donna, G.C., 30enne di Capo Verde, e T.S., padovano di 40 anni, con a carico numerosi altri precedenti di polizia e giudiziari, sono stati arrestati in attesa del processo per direttissima che si svolgerà nelle prossime ore.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina la farmacia mentre è agli arresti domiciliari, 44enne in cella

  • Attualità

    Allerta smog: da martedì torna il blocco delle auto a Treviso

  • Cronaca

    Incendio divampa in camera da letto, anziana salvata da un passante

  • Cronaca

    Droga, soldi e cellulari nelle tasche: spacciatore fermato dalla polizia locale

I più letti della settimana

  • Una vita da guerriera contro un male incurabile, muore a 34 anni

  • Tragico schianto all'alba: muore un 19enne, feriti due amici

  • A Treviso arriva la "Fiera d'Irlanda": tre giorni di musica, festa e tradizioni

  • Male incurabile: addio ad Alessandra, farmacista di Fiera

  • Fibrosi cistica incurabile: giovane trevigiana muore a soli 32 anni

  • Studente trevigiano commuove l'università con il suo discorso di inizio anno

Torna su
TrevisoToday è in caricamento