Maltempo e allagamenti nella Marca: «Anche i cittadini devono collaborare»

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Si è insediato da qualche giorno il nuovo comandante dei vigili del fuoco di Treviso, Giuseppe Lomoro, che ha preso il posto di Nicola Micele, trasferitosi a Verona per prendere la guida del comando scaligero. Lomoro, dal 1990 nel Corpo, ha lavorato per ben undici anni a Padova (dove attualmente vive) e sucessivamente a Piacenza, Belluno, Rovigo, Vicenza e Parma. Tra le linee guida del neocomandante c'è l'adeguamento dei distaccamenti dell'aeroporto "Canova" e di Motta di Livenza, proseguire fortemente nel campo della prevenzione degli incendi in azienda e sensibilizzare maggiormente i cittadini riguardo le sempre più frequenti "piogge ad alta intensità" (le comunemente dette "bombe d'acqua"). «Il territorio va governato in maniera adeguata -ha spiegato nel corso della presentazione alla stampa- il fenomeno delle piogge estive è comune e diffuso, è aumentata la frequenza rispetto al passato: anche il singolo cittadino deve rendersi conto che fa parte del gruppo di protezione civile che è un gruppo diffuso sul territorio».

Potrebbe Interessarti

  • «Accusati da un gruppetto di persone»: i fratelli Stella contro minacce e messaggi d'odio

  • Treviso, Roncade, Olmi, Silea, Merlengo: perchè si chiamano così?

  • Treviso si sveglia all'alba per le vie del centro con la "5 alle 5"

  • I fratelli Stella: «Addolorati e vicini alla famiglia di Alessandro Sartor»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento