Attende l'amore trovato su Facebook: truffato di 2mila euro

Un trevigiano innamorato trova l'anima gemella sul noto social network, ma è tutto falso. La donna per cui aveva perso la testa gli ha spillato in poco tempo duemila euro

L'amore, in questa storia non a lieto fine, è nato sulla rete. Un professionista 40enne trevigiano ha trovato la donna della sua vita su Facebook. Il suo nome: Mirela.

La bella giovane romena ha tenuto i contatti per qualche tempo, poi la decisione di venire a trovare l'amore italiano di persona. Ma qui nasce la truffa, sulla quale indaga la polizia postale di Treviso.

La donna chattava di essere senza soldi e per venire in Italia servivano 320 euro per il viaggio in autobus, che il professionista trevigiano ha pagato attraverso Western Union.

Finalmente arriva il giorno dell'incontro, ma a quell'incontro Mirela non si presenterà. Chiama infatti l'uomo dicendo di essere bloccata senza passaporto alla frontiera e che servirebbero duemila euro per "agevolare" il passaggio, corrompendo gli agenti romeni.

A parlare con il trevigiano via telefono anche una voce maschile che conferma la storia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il professionista innamorato paga e spera, ma quando arriva una nuova richiesta di denaro denuncia tutto alla polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, ecco tutti i check-point per la consegna delle mascherine della Regione

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus, addio al maestro di sci Silvio Baratto

  • Male incurabile, commercialista e padre di due figli muore a 50 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento