Cerca lavoro come ragazza alla pari, trova una truffa

Una studentessa trevigiana è cadauta vittima di una truffa online. Cercava una sistemazione come ragazza alla pari in Gran Bretagna, ma è stata raggirata

Voleva andare in Gran Bretagna a imparare l'inglese e invece è incappata in una truffa.

Una studentessa trevigiana è stata raggirata da una finta famiglia inglese, presso la quale sperava di trovare una sistemazione come ragazza alla pari.

La giovane aveva inviato il proprio curriculum e ricevuto un'offerta da una famiglia britannica, i "Whitehouse". Per completare l'assunzione, alla studentessa è stato chiesto di inviare copia dei suoi documenti e 920 euro attraverso “Money Gram”, con la promessa che questi gli sarebbero stati restituiti una volta giunta Oltremanica.

Alla seconda richiesta di denaro, però, la giovane si è insospettita, scoprendo il denaro era stato ritirato a Londra dall'ignoto truffatore, con le copie dei documenti che lei stessa aveva inviato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazza si è quindi rivolta alla polizia postale di Treviso, che ora indaga sul caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, ecco tutti i check-point per la consegna delle mascherine della Regione

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus, addio al maestro di sci Silvio Baratto

  • Male incurabile, commercialista e padre di due figli muore a 50 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento