Brilla al volante di notte: "La pizza era piccante", la multa pure

Scoperta al volante completamente ubriaca, un'automobilista 39enne si è giustificata con gli agenti dicendo di aver mangiato una pizza un po' troppo piccante

A zig zag lungo la Pontebbana, come ad evitare ostacoli inestistenti. Un mano sul volante, nell'altra una lattina di birra semi vuota. Il ritiro per la patente e il sequestro dell'auto sono stati inevitabili per una 39enne dominicana, fermata dalla Polizia a Treviso, domenica notte.

Era passata da poco mezzanotte quando due agenti hanno notato una Fiat Brava dall'andamento a dir poco incerto lungo la Strada Pontebbana. Il veicolo passava da una corsia all'altra con nonchalance sospetta, così i poliziotti hanno deciso di seguirlo.

Resisi conto che il conducente della Fiat non era in grado di guidare, gli agenti hanno acceso i lampeggianti per intimargli di fermarsi. Niente da fare. Il barcollante inseguimento è proseguito da Villorba a Treviso, dove i poliziotti hanno deciso di intervenire.

Finalmente la Fiat Brava si è fermata e dal mezzo è scesa la 39enne, completamente ubriaca e incapace di reggersi in piedi. In mano reggeva ancora la lattina di birra che stava sorseggiando mentre guidava, un'altra, vuota, era abbandonata sul sedile.

L'alcol-test non ha lasciato adito a dubbi: 2,55 grammi per litro, un tasso alcolemico record di ben quattro volte superiore rispetto al limite.

"La pizza era piccante", si è giustificata la donna, che aveva dunque bevuto "qualcosina" per spegnere la sete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento