homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Cansiglio, oltre cinquanta avvistamenti Ufo in quattro anni

Gli episodi, tra i quali spicca l'incontro tra due alpagoti e un alieno di tre metri, sono contenuti un dossier dell'aeronautica militare, pubblicati in un recente volume

immagine di archivio

Il Cansiglio sembra essere meta prediletta degli Ufo, almeno stando al numero di avvistamenti registrati dall'Aeronautica militare.

Secondo quanto svelato dalla Tribuna di Treviso, sarebbero almeno 56 gli avvistamenti di Ufo avvenuti sull'altopiano negli ultimi quattro anni, sette solo nel 2013, registrati in un dossier dell'Aeronautica e riportati in un volume scritto dai giornalisti Lao Petrilli e Vincenzio Sinapi. In uno di questi casi sarebbe stato individuato addirittura un alieno alto tre metri.

La testimonianza dell'incontro ravvicinato del terzo tipo tra zio e nipote di Alpago viaggia anche sul web. I due avrebbero avvistato l'alieno il 7 aprile di due anni fa. Erano circa le 23 e zio e nipote stavo tornando da una cena con amici. Il nipote assicura di essere stato sobrissimo.

Lungo la provinciale 61, che da Caneva porta al Cansiglio, poco dopo Gaiardin i due vedono piombare davanti alla loro auto qualcosa. Quel qualcosa, però, sarebbe stato troppo grande per essere un animale selvatico: sarebbe stato alto tre metri. Sotto la luce dei fari sarebbero emerse due lunghe gambe nodose, un paio di braccia e una testa allungata. Due grandi occhi di una azzurro acceso avrebbero fissato zio e nipote per una manciata di secondi, per poi sparire nel buoi dopo il colpo di clacson dato dall'uomo al volante.

Incontro ravvicinato del terzo tipo o frutto di una fervida immaginazione, innaffiata da qualche "ombra"? Di sicuro l'avvistamento dei due alpagoti ha attirato l'attenzione dell'Aeronautica militare, che ha deciso di includerlo nel suo dossier.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Terremoto, dal Veneto partita la protezione civile, venti vigili del fuoco di Treviso a Rieti

    • Cronaca

      Entra in bicicletta dal casello di Vittorio Veneto e percorre l'autostrada contromano

    • Cronaca

      Folle fuga dalla polizia stradale: raggiunto a casa, gli agenti trovano una pianta di marijuana

    • Cronaca

      Tragedia sulla Via Normale del Civetta: morto un alpinista trevigiano di 31 anni

    I più letti della settimana

    • Rugbysti ubriachi, assaltano il Mc Donald's di Silea: sul posto polizia e carabinieri

    • Nubifragio nel pomeriggio a Vazzola: alberi caduti e numerosi allagamenti

    • Grave schianto a Barcon tra un'auto ed un trattore, due feriti

    • Malore fatale mentre lavora nei campi, muore un 63enne

    • Terremoto, dal Veneto partita la protezione civile, venti vigili del fuoco di Treviso a Rieti

    • Figlio ferito in bici, la madre corre in suo aiuto ma finisce fuori strada con l'auto

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento