Unindustria Treviso e Polstrada avviano la formazione sulla sicurezza stradale

Il comandante della polizia stradale, De Ruosi: "Un'iniziativa che non potrà non avere positive ripercussioni sulla circolazione stradale e la sicurezza stradale per tutti i cittadini. Valore, anche sociale, della partnership pubblico-privato"

TREVISOAl via i corsi di formazione sulla sicurezza stradale promossi congiuntamente da Unindustria Treviso e polizia stradale di Treviso, in base all’accordo sottoscritto lo scorso 30 settembre. In cattedra, tra gli altri il comandante Alessandro De Ruosi. Il programma si rivolge alle imprese associate a Unindustria, tra cui quelle dell’autotrasporto. PolStrada mette a disposizione i docenti e la consulenza tecnico – giuridica dei corsi, in collaborazione con Unis&F Treviso Pordenone, la struttura formativa dell’Associazione.

Obiettivo è riuscire a migliorare la sicurezza con l’aggiornamento professionale per le imprese e i collaboratori dell’autotrasporto, a vantaggio anche di una migliore circolazione stradale. In programma per il 2016 almeno sei incontri dedicati a codice della strada, normativa europea in materia di tempi di guida e di riposo dei conducenti e sicurezza stradale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Già al termine dei primi incontri – dichiara il comandante Alessandro De Ruosi - , è emersa la soddisfazione dei partecipanti, condivisa dalla polizia stradale, per un’iniziativa che non potrà non avere positive ripercussioni sulla circolazione stradale e la sicurezza stradale per tutti i cittadini. E’ il valore, anche sociale, della partnership pubblico-privato tra polizia stradale e Unindustria Treviso”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

  • Scivola e batte la testa dopo un volo di 13 metri: muore a 21 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento