Depredava le auto e prelevava con i bancomat rubati: incastrato dalle telecamere

L'uomo, un 49enne già conosciuto dalle forze dell'ordine, è stato riconosciuto mentre andava a prelevare il contante agli sportelli di un paio di banche del Bassanese

Un fotogramma delle telecamere di videosorveglianza

Concluse le indagini su una serie di furti avvenuti fuori da alcuni locali in zona Santa Felicita e Fellette di Romano d'Ezzelino tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre dello scorso anno. Nella giornata di giovedì la polizia ha individuato e arrestato l'autore. Si tratta del trevigiano Massimo Cassol, 49enne già noto alle forze dell'ordine, che è stato prelevato dagli agenti nella ruolotte dove viveva - a Vedelago - e condotto in carcere a Treviso. 

Fondamentali per la risoluzione del caso le immagini delle telecamere di sorveglianza a circuito chiuso di un paio di banche del bassanese nelle quali Cassol prelevava con i bancomat frutto dei furti nelle auto saccheggiate all'esterno di alcuni locali tra Romano e il Trevigiano. Secondo la ricostruzione della polizia l'uomo seguiva sempre il solito modus operandi: individuava i piazzali gremite di vetture parcheggiate e le depredava. Nella perquisizione alla sua roulotte la polizia ha trovato un orologio di marca "Baume Mercier" del valore di più di 4 mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

Torna su
TrevisoToday è in caricamento