Vedelago: da stasera la giunta, a turno, esce di pattuglia con la polizia locale

A supporto delle forze dell'ordine si ricorda che già da un paio di anni che è attivo il Controllo di Vicinato grazie al quale i 16 volontari, coordinati dall'agente Stocco Cristian, tramite un messaggio Whatapp o sms comunicano situazioni particolari di pericolo

La polizia locale di Vedelago

Non si arresta l’ondata di furti che sta colpendo il territorio periferico di Vedelago, in particolare le frazioni di Fossalunga, Casacorba e Cavasagra dove, nelle ultime settimane si sono verificai diversi episodi da parte di ignoti. Una situazione che l’amministrazione sta cercando di affrontare sotto vari fronti, mettendosi anche in prima fila nella sorveglianza. Prenderà infatti il via questa sera una serie di pattugliamenti straordinari compiuti a turno da sindaco e assessori assieme al personale della polizia locale.

In questo modo si cercherà di andare a coprire e a monitorare il territorio in una fascia oraria che, per ora, è scoperta. Le contenute risorse di organico della polizia locale gestita a livello associato nell’ambito dell’Unione della Marca Occidentale non permette infatti, per ora, i pattugliamenti notturni, che sarebbero importanti proprio per prevenire questo genere di episodi che spesso di ripete proprio quando cala la luce. «Stiamo lavorando affinché si giunga ad una convenzione tra la Polizia locale dell’Unione e quella di Castelfranco Veneto e Altivole così da creare il più grande distretto di Polizia Locale della Provincia di Treviso e poter organizzare e garantire anche un terzo servizio di sorveglianza e pattugliamento oltre ai due diurni che già sono attivi. Nel frattempo, visto il ripetersi di furti nel territorio, ci siamo attivati in prima persona così da dare anche un segnale di vicinanza alla cittadinanza che manifesta questo bisogno di maggiore controllo e prevenzione -commenta l’assessore alla sicurezza, Roberto Nicoletti- L’auspicio è che il pattugliamento possa da un lato servire ad individuare i responsabili o ad intercettare segnali anomali nel territorio e dall’alto possa essere un deterrente per i malintenzionati».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal punto di vista pratico, si ricorda che qualora si subisse un furto è bene allertare il prima possibile le forze dell'ordine Carabinieri e Polizia Locale - per cercare di agevolarne il lavoro di ricerca. Le segnalazioni tempestive e dettagliate portano ad un buon risultato. A supporto delle forze dell'ordine si ricorda che già da un paio di anni che è attivo il Controllo di Vicinato grazie al quale i 16 volontari, coordinati dall'agente Stocco Cristian, tramite un messaggio Whatapp o sms comunicano situazioni particolari di pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento