Provano a vendere marijuana a due poliziotti in borghese: denunciati

Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di droga voluta dall'amministrazione comunale di Treviso. Nelle scorse ore la polizia locale ha incastrato due richiedenti asilo

Hanno provato a vendere marijuana in via Roma ma non si erano accorti che i clienti che avevano avvicinato erano due poliziotti in borghese. Una distrazione pagata a caro prezzo da un cittadino nigeriano e uno gambiano, entrambi denunciati per spaccio dalla polizia locale di Treviso. 

Venerdì scorso i due richiedenti asilo, già ospiti in una struttura di accoglienza a Vittorio Veneto e attualmente senza fissa dimora, hanno provato a vendere sostanze stupefacenti a due soggetti a bordo di un’automobile. Peccato che questi fossero agenti in borghese della polizia locale, impegnati in un servizio per il contrasto allo spaccio in centro storico. Sono le 21.30 del 19 ottobre quando gli operatori della polizia locale si posizionano all’interno di un’auto “civetta” per osservare i movimenti degli spacciatori. Una presenza che attira l’attenzione di un giovane nigeriano che si avvicina così alla vettura, dentro la quale gli agenti alzano il volume dell’autoradio per fingere di essere una coppia di giovani alla ricerca di un momento di svago. Lo straniero decide così di proporre l’acquisto della droga, invitando l’amico gambiano a raggiungerlo per mostrare alcune dosi nascoste nelle mutande. In quel momento gli operatori si qualificano e immobilizzano i pusher. Uno di questi tenta la fuga e, quando viene raggiunto, oppone resistenza sferrando calci e pugni. Sul posto arriva in supporto una seconda pattuglia (sempre in abiti civili) che permette di bloccare definitivamente i ragazzi. Una volta arrivati al Comando di via Castello d’Amore, uno di loro viene trovato in possesso di 10 grammi di marijuana. 

I due richiedenti asilo sono stati denunciati a piede libero in concorso per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Il comandante della polizia locale Maurizio Tondato plaude all’operato dei suoi uomini: «Anche in questa occasione i miei collaboratori hanno dimostrato spirito d’iniziativa», le sue parole. «Inoltre, non è mancata la predisposizione all’adattamento alle varie situazioni che si possono incontrare durante il servizio». Grande soddisfazione anche per il sindaco Mario Conte: «Come abbiamo annunciato nelle scorse settimane, stiamo mettendo in campo tutte le nostre forze per contrastare le attività illecite», afferma. «Questa operazione della Polizia Locale testimonia la grande concretezza e l’impegno dei nostri Agenti nella lotta allo spaccio in città».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

  • Indagine sull'ex comandante dei carabinieri di Castelfranco, l'inchiesta si allarga

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Ordina uno spritz con gli amici: muore a 59 anni stroncato da un infarto

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Malore fatale, 50enne trovato morto nella sua roulotte

Torna su
TrevisoToday è in caricamento