venerdì, 25 luglio 27℃

Sicurezza: arrivano le telecamere in 27 comuni della provincia

Parte il progetto per la messa in sicurezza di 27 comuni della Marca Trevigiana. Approvato dal comitato per l'ordine e la sicurezza il piano proposto dal Sant'Artemio

Redazione 20 luglio 2012

E' stato approvato oggi dal comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, durante una riunione in Prefettura, il progetto predisposto dalla Provincia di Treviso per la messa in sicurezza di 27 comuni.

Il piano prevede l'installazione di una rete di telecamere di videosorveglianza per prevenire e combattere il crimine e avrà un costo totale di 5.289.806,60 euro. Il prossimo passo, ora, sarà l’avvio della gara d’appalto e l’aggiudicazione dei lavori. Verranno realizzati due sottosistemi integrati, uno di videosorveglianza urbana per i Comuni e gli organi di Polizia dello Stato e l’altro di lettura targhe per gli organi di Polizia dello Stato, che consentiranno la raccolta, lo scambio e l’analisi di informazioni attraverso un network integrato di collegamento.

“Ricordo che il progetto trae origine da alcuni gravi fatti di cronaca nera, che hanno spinto gli enti locali ad attivarsi per migliorare i servizi di prevenzione e soccorso pubblico a favore del cittadino", spiega il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro.

Annuncio promozionale

I comuni interessati dal progetto sono: Gorgo al Monticano, Chiarano, Fontanelle, Cessalto, Mansuè, Meduna e Motta di Livenza, Oderzo, Portobuffolè, Salgareda, Gaiarine, Cimadolmo, Ormelle, Ponte di Piave, San Polo, Mareno e Santa Lucia di Piave, Codognè, Conegliano, Godega di Sant'Urbano, San Fior, San Pietro di Felletto, San Vendemiano, Susegana, Vazzola, Vittorio Veneto e Colle Umberto.

Leonardo Muraro
Codognè
sicurezza

Commenti