Era riuscita a scappare dopo il furto, identificata e denunciata

Si tratta un 30enne nomade residente a Venezia, con numerosi precedenti. Una settimana fa lei ed una complice avevano preso di mira il supermercato "Famila" di Villorba

Una "gazzella" dei carabinieri

Lunedì sera i carabinieri di Villorba, in collaborazione con quelli della Tenenza di Mira, sono riusciti a identificare la donna che insieme ad una complice, lo scorso 5 febbraio, aveva tentato un colpo al supermercato “Famila” di viale della Repubblica di Treviso, impossessandosi di generi alimentari per un valore di circa 100 euro. Si tratta di C.C. 30enne nomade residente a Venezia, con numerosi precedenti di polizia. Durante la fuga delle ladre una giovane addetta alla sicurezza era rimasta lievemente contusa nel tentativo di inseguire le due donne che avevano abbandonato la refurtiva facendo cadere la sorvegliante.

Nel corso dell'operazione, poi, i carabinieri hanno ritrovato un veicolo con altra merce rubata dal Prix di via Castellana ed avevano denunciato una delle due donne che era stata intercettata mentre scappava. Adesso il cerchio si è chiuso con l’identificazione e la denuncia della complice.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Malore improvviso alla guida, auto si ribalta: marito e moglie in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento