Minaccia il suicidio, carabiniere negoziatore lo convince a rinunciare

L'episodio alle 12.30 a Cozzuolo di Vittorio Veneto: protagonista un 51enne, ubriaco e alterato da psicofarmaci, si è barricato in casa e con un coltello voleva togliersi la vita

E' stato convinto da un carabiniere-negoziatore, un maresciallo del'Arma specializzato nell'intervento di mediazione, a non togliersi la vita, come aveva annunciato. Ad essere salvato un 51enne vittoriese, residente a Cozzuolo. L'episodio di cui si è reso protagonista è avvenuto alle 12.30 circa di oggi, venerdì. L'uomo, alterato da alcolici e psicofarmaci, si è barricato in casa minacciando di togliersi la vita con un coltello da cucina. L'intervento del maresciallo lo ha convinto a desistere dall'intento di togliersi la vita, inducendolo a uscire disarmato di casa. Il 51enne è stato poi trasportato in ambulanza presso l'ospedale di Conegliano, per essere sottoposto alle cure del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento