"Young Europe" sbarca a Treviso: il film di Matteo Vicino all'Oratorio Aurora

Appuntamento domenica 24 luglio alle 21 in Chiesa Votiva: si tratta della prima pellicola al mondo realizzata da una Forza di Polizia per sensibilizzare sulla sicurezza stradale

TREVISO Domenica 24 Luglio alle ore 21.00 presso l’Oratorio Aurora Chiesa Votiva (in caso di pioggia Cinema Teatro Aurora) sarà proiettato il film “Young Europe” del regista Matteo Vicino, che interverrà al termine della proiezione.

Si tratta del primo film al mondo realizzato da una Forza di Polizia e, per questo, rappresenta un’operazione dall’alto contenuto sociale con un messaggio di sicurezza e legalità, considerando che gli incidenti stradalisono la prima causa di morte per i giovani.

Il film, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Progetto ICARUS (Progetto Europeo sulla sicurezza stradale, che ha visto la Polizia Stradale capofila in Europa con una ricerca scientifica che ha coinvolto 14 Paesi ed un manuale tradotto in tutte le lingue europee), con il coordinamento scientifico del Dipartimento di Psicologia dell’Università La Sapienza di Roma e la collaborazione della Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, è stato anche inserito tra gli eventi collaterali previsti dalla “Mostra Internazionale del Cinema di Venezia” del 2013.

Girato in 4 Paesi Europei (Italia, Francia, Irlanda, Slovenia), racconta le storie di diversi ragazzi, accomunate dalla triste esperienza dell'incidente stradale, che cambia per sempre le loro vite. Federico, in Italia, è diviso tra il modello di un padre poliziotto e un amico trentacinquenne che non è cresciuto; Josephine, in Francia, è una ragazza di diciotto anni dedita all'uso sporadico di droghe, ossessionata dai social network e da ogni tentazione derivata dalla sua natura ribelle; Julian è un diciassettenne di Dublino che ha una storia con una coetanea, ma subisce il fascino della sua lettrice di spagnolo, avvenente ma pericolosa.

La sicurezza stradale costituisce quindi il filo conduttore del film, che vuol far riflettere su come i comportamenti imprudenti, l’eccessiva spregiudicatezza o la scarsa valutazione delle circostanze sfocino troppo spesso in incidenti stradali, molti dei quali, purtroppo, mortali. Il filo rosso delle emozioni e degli errori sulla strada che legano le varie vicende vuole far riflettere i giovani, al fine di sviluppare il loro senso critico, ma rappresenta anche un monito al mondo degli adulti perché spesso non offrono un buon esempio da imitare nella guida.

Il 28 Aprile 2016 il film è stato proiettato all’Auditorium Appiani con la partecipazione di 7 Istituti Scolastici di II° grado di Treviso, Conegliano, Castelfranco V.to e Oderzo, con la presenza di oltre 400 studenti frequentanti gli ultimi due anni degli istituti, prossimi al conseguimento della patente di guida o già neopatentati.

In particolare, questa proiezione si è inserita in un circuito d’iniziative accomunate dal tema dell’educazione stradale che ha coinvoltoin modo esponenziale la Polizia Stradale di Treviso con la sua presenza nelle scuole della Marca negli ultimi quattro anni, in un confrontocon numerosi studenti della Provincia di Treviso. Basti pensare che a fronte dei 14 eventi organizzati dalla Polstrada di Treviso nel corso del 2014 con un migliaio di studenti interessati, si è passati nel 2015 al doppio degli incontri con oltre 2.000 studenti coinvolti in vari progetti e, per l’anno in corso, lo sforzo si è ulteriormente intensificato con ben 12 eventi già all’attivo e l’interessamento di circa 800 studenti che hanno potuto apprezzare l’impegno degli operatori, progressivamente sempre più motivati vista la rilevanza dell’attività educativa e la sempre maggior richiesta da parte degli istituti scolastici.

Il film ha ricevuto, tra gli altri, i seguenti riconoscimenti:

- Premio per la miglior regia, Nomination per il miglior montaggio, Nomination per la miglior attrice protagonista (Victoria Oberli), “MIFF” 2012 (Milano International Film Festival)

- Premio Speciale FORD, “Civita Film Festival” 2011

- Evento Speciale, “Giffoni Film Festival” 2012

- Premio del Pubblico, “Festival di Noto” 2012

- Evento Speciale, “Fiuggi Family Festival” 2012

La proiezione del film sarà preceduta dai saluti di Alessandro De Ruosi, Comandante della Polizia Stradale di Treviso, Giovanni Manildo, Sindaco di Treviso, e Laura Lega, Prefetto di Treviso.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento