Ztl blocca uno sfratto a Roncade di una mamma marocchina

"E’ fuori strada chi pensa che per trovare una soluzione abitativa basta far ricorso all'intervento del collettivo Ztl" dice l'assessore Mazzon

Il collettivo in marcia a Roncade. Foto Asc Treviso (Fonte Facebook)

“Sull’emergenza abitativa la posizione del Comune di Roncade è sempre la stessa: i servizi sociali seguono quotidianamente i numerosi casi di persone in cerca di un alloggio popolare partendo dal principio che tutti i cittadini sono uguali, nel rispetto della legge e senza creare false aspettative o illusioni. E’ completamente fuori strada chi pensa che per trovare una soluzione abitativa basta far ricorso all'intervento del collettivo Ztl, che pure apprezziamo per l'attenzione che dedica a queste problematiche sociali. I nostri uffici continueranno a trattare il caso della giovane mamma marocchina con la stessa attenzione che prestano alle altre 11 persone che vengono prima di lei in graduatoria, nel pieno rispetto delle norme che disciplinano l’assegnazione degli alloggi sociali effettivamente disponibili, sulla base di procedure di evidenza pubblica”. Così si esprime l'assessore ai servizi sociali Giovanni Mazzon sull’ulteriore proroga dello sfratto concessa oggi dall'ufficiale giudiziario a Lamyaà El Amrani, la 26enne marocchina, madre di un bimbo di 10 anni.

“Per noi – prosegue - è un punto fermo che i 49 iscritti nella graduatoria per un alloggio popolare siano esaminati tutti con eguale attenzione nel rispetto delle norme e dell'equità e non ci distoglierà da questo modo di operare alcun clamore mediatico. Come amministrazione non possiamo scegliere un caso e occuparci solo di quello, ma dobbiamo occuparci di tutti i casi di persone davvero in difficoltà. Anche i tre mini alloggi che stiamo per ultimare saranno assegnati a seguito di bando pubblico agli aventi diritto sulla base dei requisiti reddituali e familiari dei richiedenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento