Cocoradicchio: il tour si chiude al leggendario ristorante Da Gigetto

Il “Superfood made in Treviso” chiude il suo tour 2019 a Miane, in uno dei ristoranti più amati e conosciuti della provincia di Treviso. Appuntamento venerdì 1 e sabato 2 marzo

In foto: Marco, Gigetto e Monica Bortolini

Cocoradicchio, che per la sua 31ma edizione è “Superfood”, con tanto di eroe mascherato in costume color radicchio in copertina, arriva all’ultima tappa, in due serate, al Ristorante Da Gigetto di Miane.

Venerdì 1 e sabato 2 marzo la famiglia Bortolini - che con il capofamiglia Gigetto è stata una dei fondatori di Cocofungo, più di quarant’anni fa, e poi di Cocoradicchio – accoglierà gli ospiti nel suo “Brolo” per il consueto aperitivo nel verde, per poi ospitarli nel ristorante dirimpetto per una cena ideata e ralizzata da chef Marco Bortolini che ha accuratamente studiato i “Superfood” tema della rassegna. Così il Radicchio Rosso di Treviso, che Cocoradicchio 2019 ha eletto “Superfood made in Treviso”, sarà abbinato ad altri alimenti che per le loro particolari caratteristiche e proprietà nutrizionali hanno effetti particolarmente benefici sulla salute e sul benessere dell’intero organismo. I “Superfood”, appunto. In tutti i piatti della serata, il Radicchio Tardivo trionferà, variamente declinato, in abbinamento con “Cervo affumicato con barbabietola e yogurt greco e ribes” (antipasto), con “Abbracci di pasta fresca con salsa di broccoli” e “Crema di cannellini e guazzetto di pesce in pan di zucca” (primi piatti) e con la carne di Sorana, proposta con noci e maionese all’alga spirulina o con la salsa di noci (nei due secondi piatti). “Super” anche il dessert, con il cioccolato e il te matcha.

Alle pietanze si accompagnerà la consueta e preziosa scelta di vini della cantina di Gigetto, una delle più celebrate d’Italia. Per l’occasione Monica Bortolini e Roberto Pieri hanno selezionato vini locali e internazionali, inclusi un singolare vino armeno (Voski – Zorah) e un inedito “Barbera Chinato” che accompagnerà il dessert. “È stato appassionante svolgere questo tema – afferma chef Marco Bortolini – perché se alcuni “superfood” sono già presenti nel nostro menu da tempo, con altri ho ‘preso confidenza’ in questa occasione, e sicuramente è stata un’esperienza arricchente per la mia cucina, anche se poi sarà il pubblico delle serate a decretare la felicità delle soluzioni proposte”. Pubblico che, come sempre nella manifestazioni del Gruppo Cocofungo-Cocoradicchio, organizzate dall'agenzia Eventi di Conegliano -  non  manca: pochissimi, infatti, i posti ancora disponibili. (Info: 0438 960020)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento