Il radicchio di Treviso protagonista di un convegno al Molino Stucky di Venezia

La pregiata cicoria tra i partner del convegno “Protagonisti dell'ortofrutta” in programma a Venezia. Un esempio che negli ultimi 5 anni ha quintuplicato le produzioni certificate

Che il Veneto sia terra di radicchio non lo confermano solo le ricette della tradizione, lo confermano anche le realtà che lo coltivano, le aziende che lo distribuiscono e i consorzi che tutelano delle eccellenze uniche.

Il Veneto è la principale area europea di produzione di radicchio rosso Igp tra cui spicca il radicchio rosso di Treviso Igp nella varietà tardiva, seguito da quello Precoce e dal radicchio Variegato di Castelfranco Igp. Proprio il radicchio sarà uno dei temi trattati all'annuale evento organizzato dal "Corriere ortofrutticolo", storica rivista di settore, che a Venezia terrà il consueto appuntamento annuale dal titolo “Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana” organizzato tra le mura dell'Hotel Hilton Molino Stucky venerdì 18 gennaio. Partner dell'iniziativa proprio il Consorzio di tutela del radicchio rosso di Treviso Igp e radicchio Variegato di Castelfranco Igp che avrà l'occasione di presentare alla platea l'azione messa in campo per la tutela e la valorizzazione delle pregiate cicorie nonché le attività che il nuovo consiglio di amministrazione ha in programma per il prossimo triennio. Tra queste sicuramente alcune azioni di promozione e valorizzazione in alcuni mercati europei di particolare interesse, come Francia, Regno Unito, Svizzera e Germania, un ulteriore impulso all’attività di vigilanza, la costituzione di un catasto interno per il monitoraggio delle superfici e delle singole varietà, un diverso rapporto con gli istituti alberghieri e per il turismo ma che anche con gli istituti e le università per quanto riguarda la componente agronomica e di mercato. Ciò è quanto mai necessario rispetto ad un andamento più che positivo che oggi conta oltre 500 ettari di superficie coltivata nelle 3 varietà e che negli ultimi 5 anni ha registrato una curva in continua crescita, con un incremento del prodotto certificato che, dal 2013, è aumentato del +60% per il Radicchio Rosso di Treviso Tardivo ed è quintuplicato (+550%) sia per la varietà Precoce che per il Radicchio Variegato di Castelfranco IGP. Segni questi che attestano definitivamente una rinnovata fiducia nei consumatori nei radicchi ad Indicazione Geografica Protetta e che certifica, dopo molti sacrifici, la qualità del lavoro svolto dal Consorzio dalla sua costituzione nel 1996 in termini di promozione, valorizzazione e tutela.

In platea ci saranno le tante sezioni che compongono il settore: buyer e grossisti ma anche il mondo della distribuzione e della logistica, quello fieristico, del credito e delle assicurazioni. Un'ottima vetrina per il Consorzio del radicchio rosso di Treviso Igp e radicchio Variegato di Castelfranco Igp che nonostante un avvio di stagione in leggero ritardato rispetto alle annate precedenti continua ad avere un tren positivo di crescita anche nel primo periodo della stagionalità con prezzi in leggere aumento le precedenti annate e una qualità di prodotto sempre elevata. Quello tenuto dal presidente Andrea Tosatto sarà un intervento rivolto a figure di altro profilo professionale che sdoganerà definitivamente i radicchi di Treviso e Castelfranco da prodotti locale a referenza che copre il giusto posto a fianco delle grandi Igp italiane ed ortofrutticole in particolare. Verranno consegnati in questa occasione i premi ai 10 Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana per il 2018, personalità che hanno valorizzato diversi aspetti delle eccellenze italiane. Un programma che si presenta ricco di novità e che tra le autorità vedrà la partecipazione del Vicepresidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo Paolo De Castro. Due i seminari previsti nella giornata, il primo dedicato alla logistica integrata dell’ortofrutta, il secondo dedicato al rapporto tra distribuzione organizzata e mercati. Non mancherà inoltre un focus sulle buone pratiche ambientali come valore aggiunto per il consumatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento