Ultimo weekend per lo Spiedo Gigante: edizione da record

Termina questo fine settimana la grande festa dello spiedo gigante nella piazza di Pieve di Soligo. La 63esima edizione ha raccolto un grandissimo numero di presenze e ospiti

Ultimo giro di boa per il 63esimo “Spiedo Gigante” di Pieve di Soligo con il terzo fine settimana dove verrà esaltato il vero protagonista della manifestazione: lo spiedo della tradizione.

Nella giornata di domenica 13 ottobre si inizierà alle ore 9 con l’apertura dello stand enogastronomico. Mercatini, expo auto e moto, espositori, luna park e giochi per bambini animeranno il centro storico pievigino per una giornata di festa che accontenterà tutti i gusti. Alle ore 9 sarà anche il turno del nono “Trail del Prosecco Superiore”, con partenza dal centro storico di Pieve di Soligo. Alle ore 10.30, invece, si concretizzerà il tanto atteso momento dell’accensione del 63esimo “Spiedo Gigante” alla presenza delle principali autorità civili del territorio e dell’ospite d’onore dell’edizione 2019: Bruno Bellè, storico cuoco del ristorante “Alla Colomba”. Alle 15.30, con la collaborazione dell’Ail (Associazione Italiana contro le Leucemie), in piazza Caduti nei Lager sarà possibile gustare i prodotti della “Castagnata” con castagne abbinate al “Vin Novo”: i fondi raccolti andranno a sostegno delle iniziative a favore dei malati e delle loro famiglie. Alle ore 16, dopo una lunga cottura nella storica struttura, ci sarà la distribuzione dello spiedo gigante di quaglie: un vero record assoluto che ha permesso alla manifestazione di ottenere una meritata visibilità internazionale. Si chiuderà in bellezza alle 22.30 con i fuochi d’artificio a coronamento di tre settimane di grande impegno e fatica per i volontari della Pro Loco, il Comune di Pieve di Soligo e tutte le realtà che hanno reso possibile questo evento.

«La giornata di domenica 6 ottobre è stata un successone - ha affermato Erminda Brunelli, presidente della Pro Loco di Pieve di Soligo - non ci aspettavamo tutta quella gente: durante la giornata abbiamo avuto circa 2000 coperti. Anche le iniziative del pomeriggio, il “Palo della Cuccagna” e il “Tiro alla Fune”, sono andate molto bene. Abbiamo ricevuto tanti complimenti e chiediamo scusa se ci sono stati alcuni ritardi ma, lo ribadisco, non ci aspettavamo un’affluenza di questo tipo». «Ci stiamo organizzando per questa domenica - conclude il presidente della Pro Loco di Pieve di Soligo - e assicuriamo di dare il massimo perché tutto venga bene. Lo spiedo, sia quello d’asporto sia quello consumato internamente alla sagra, è andato a ruba. Vorrei ringraziare tutti i volontari della Pro Loco, il consiglio della Pro Loco, il vicepresidente Antonio Bottega e la squadra che la scorsa domenica ha preparato uno spiedo eccezionale: Graziano Lorenzetto, Andrea Bertazzon, Loris Bertazzon, Luca Casagrande, Claudio Tedesco e Walter Zambon. Ringrazio anche Luigino Stella per la buonissima polenta e gli spiedisti di sabato 5 ottobre 2019: Mauro Gai e Cristian Gai».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento