Paese, finti tecnici dell'acquedotto beffano e derubano un anziano

L'episodio lunedì scorso in via Trieste: con la scusa di una fantomatica contaminazione della falda acquifera costringono un 70enne a mettere i suoi averi in frigo. Sull'episodio indagano ora i carabinieri

PAESE Si fingono addetti dell'acquedotto e derubano un anziano di tutti i gioielli e del denaro che teneva in casa, una somma di circa 30mila euro. In che modo? Hanno suggerito al malcapitato di nascondere in frigo i suoi averi, sostenendo una fantomatica contaminazione della falda acquifera. La truffa, certamente rara ma non la prima messa a segno nella Marca con questa particolare tecnica, è avvenuta a Paese, in via Trieste, poco dopo le 12 di lunedì. Vittima di questi finti addetti dell'acquedotto è stato un uomo di 69 anni che dopo aver scoperto l'ammanco di soldi e preziosi ha immediatamente contattato i carabinieri di Paese per denunciare l'episodio.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Schianto fatale tra moto e camion: muore un centauro di 27 anni

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Esce a tagliare l'erba: operaio del Comune trovato morto in strada

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento