Paese, finti tecnici dell'acquedotto beffano e derubano un anziano

L'episodio lunedì scorso in via Trieste: con la scusa di una fantomatica contaminazione della falda acquifera costringono un 70enne a mettere i suoi averi in frigo. Sull'episodio indagano ora i carabinieri

PAESE Si fingono addetti dell'acquedotto e derubano un anziano di tutti i gioielli e del denaro che teneva in casa, una somma di circa 30mila euro. In che modo? Hanno suggerito al malcapitato di nascondere in frigo i suoi averi, sostenendo una fantomatica contaminazione della falda acquifera. La truffa, certamente rara ma non la prima messa a segno nella Marca con questa particolare tecnica, è avvenuta a Paese, in via Trieste, poco dopo le 12 di lunedì. Vittima di questi finti addetti dell'acquedotto è stato un uomo di 69 anni che dopo aver scoperto l'ammanco di soldi e preziosi ha immediatamente contattato i carabinieri di Paese per denunciare l'episodio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio all'azienda agricola Vaka Mora: a fuoco 500 balle di fieno

Torna su
TrevisoToday è in caricamento