Madre nega alle figlie la carta di credito, pestata e aggredita con un coltello

Brutale aggressione ai danni di un'infermiera di 45 anni: le ragazze, di 17 e 20 anni, sono state denunciate alla Procura. Volevano prenotare e pagare on line una vacanza all'estero. Al rifiuto di dare il codice è scoppiato il finimondo

RESANA Due sorelle di 20 e 17 anni, entrambe studentesse e senza nessun precedente penale alle spalle, sono state denunciate dai carabinieri della stazione di Castelfranco Veneto per lesioni personali, minacce e violenza privata in concorso. Vittima delle giovani è stata la loro madre, una infermiera 45enne, separata. L'episodio che ha visto come protagoniste la donna e le due figlie risale ai primi giorni di febbraio ed è avvenuto all'interno dell'abitazione in cui vivono, a Resana. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori le due ragazze volevano prenotare, utilizzando la carta di credito della madre, un viaggio all'estero, a Praga. Quando le giovani hanno richiesto alle 45enne il codice per effettuare il pagamento, è scoppiato un violentissimo litigio. La donna infatti si è subito rifiutata di fornire le cifre per procedere al pagamento on line di quella vacanza tanto desiderata dalle due sorelle. Le giovani, rabbiosamente, si sono ribellate a quel "no" ed hanno aggredito fisicamente la loro madre a calci e pugni. Istanti concitati in cui la 20enne e la 17enne hanno letteralmente perso il lume della ragione.

La 45enne, terrorizzata da questa "rivolta", ha cercato di fuggire dall'abitazione ma è stata bloccata, immobilizzata, e minacciata con un coltello da cucina che le è stato puntato alla gola. Istanti di pura follia che avrebbero potuto concludersi in tragedia. Fortunatamente non è stato così. L'infermiera è fortunatamente riuscita a dileguarsi e ha raggiunto il pronto soccorso dell'ospedale di Castelfranco Veneto: qui la donna è stata medicata. Sette i giorni di prognosi che le sono stati refertati dai medici per le lesioni, comunque lievi, a braccia e gambe, causate dalla furiosa reazione delle sue ragazze. Dell'episodio sono stati informati i carabinieri della stazione di Castelfranco che hanno provevveduto a denunciare alla Procura di Treviso e alla Procura per i minori il gravissimo episodio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento