Anziani derubati dalle finte addette alle pulizie, indagano i carabinieri

L'episodio la settimana scorsa in via Cadore a Treviso. Spariti all'interno di un'abitazione anelli e collane

Si sono finte addette alle pulizie per "ripulire" di gioielli e preziosi l'abitazione di due anziani coniugi trevigiani. Questo il particolare escamotage architettato dalle ladre e truffatrici di turno che la settimana scorsa hanno fatto visita ad un 86enne e alla moglie 84enne, pensionati e residenti in via Cadore a Treviso, una laterale di via Montello. L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di martedì scorso. I pensionati, derubati di due anelli in oro e altrettante collane di perle, si sono rivolti ai carabinieri di Treviso che ora indagano sull'episodio. Solo poco prima di cena gli anziani, insospettiti da quelle strane e nuove facce che si erano presentate a casa loro alcune ore prima, si sono resi conto di quanto era davvero avvenuto e hanno composto il 112 lanciando l'allarme. Le malviventi erano però già lontane.

Ricostruendo l'episodio i due pensionati hanno riferito come nel pomeriggio, inattese, si sono presentate alla porta di casa due giovani donne delle pulizie. Le ladre, evidentemente ben consapevoli di quanto avrebbero potuto trovare in casa, sono entrate all'interno e, rassettare e pulire, hanno distratto i due anziani che in un primo momento non si erano minimamente resi conto dello scopo della visita. Dai cassetti erano spariti alcuni gioielli, collane e anelli, di un valore piuttosto ingente. Solo alcune ore dopo i pensionati, sconfortati, hanno scoperto di essere stati raggirati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento