Donne imprenditrici: un progetto trevigiano dedicato alle over40

"Pathway2Action”, curato da Federmanager Treviso e Belluno e Vises, sosterrà idee innovative di autoimprenditorialità al femminile nell’area NordEst

C’è Silvia di Castelfranco Veneto che, dopo 13 anni di lavoro come direttore marketing per diverse aziende, vuole creare un progetto di marketing etico e sociale. Leila da Treviso, per 15 anni merchandising e buying manager per importanti aziende di abbigliamento della Marca, che vorrebbe aprire un network B2C di artigiane della moda. Valeria da Udine, 3 figli ed ex dirigente nel settore metalmeccanico, intenzionata a sviluppare un progetto innovativo che offre servizi digitali alle piccole e medie aziende meccaniche. Sono alcune delle protagoniste del progetto di autoimprenditorialità Pathway2Action, presentato ieri al Museo di Santa Caterina a Treviso, alla presenza del sindaco Mario Conte, degli assessori Alessandro Manera e Gloria Tessarollo e del direttore INPS di Treviso Marco De Sabbata.

Finanziato da 4.Manager e realizzato da Federmanager Treviso e Belluno e Vises, compito del progetto è quello per sostenere ed aiutare ex dirigenti donne over 40 di Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige ad avviare una propria attività, tramite un business coaching mirato che le seguirà durante tutte le fasi di ideazione, sviluppo e creazione di una propria start up. “Si tratta – ha spiegato Roberta Terzi, coordinatrice del progetto Vises – di un’iniziativa innovativa che si inserisce nel filone del rafforzamento della cultura manageriale, che evidenzia l’importanza delle nuove competenze per lo sviluppo del paese, così come il contributo fondamentale che le donne possono offrire al mondo del management. Complessivamente il progetto Pathway2Action verrà avviato in quattro 4 sedi territoriali, Torino, Bologna, Napoli e Treviso, e quest’ultima farà capo all’intera area Nord-Est, oltre ad aver ha scelto di concertarsi esclusivamente all’autoimprenditorialità femminile”.

“Abbiamo creduto da sempre nello sviluppo delle competenze manageriali femminili ed in genere nel sostegno alla cultura d’impresa – ha detto il presidente di Federmanager Treviso e Belluno Adriano De Sandre – per questo la nostra associazione è stata ben felice di proporsi come Hub del Nord-est per l’autoimprenditorialità femminile, per costruire delle best practices in un percorso continuativo”.  “È dimostrato – ha spiegato, infine Fulvio D’Alvia, direttore generale di 4.Manager – che dove si apre la possibilità al mondo femminile di occupare posizioni di vertice, aumenta il fatturato delle imprese e cresce il Pil del Paese e questo progetto va in questa direzione per perseguire proprio questi obiettivi”.

Pathway2Action 03-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento