BCC Monsile: Chiappucci alla consegna delle borse di studio a 76 studenti meritevoli

Il ciclista ha parlato ai ragazzi e alle loro famiglie sui temi dell'impegno, del sacrificio, comprese le sconfitte, che aiutano a conquistare le medaglie, nello sport come nella vita.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

“Quando mi presento – ha esordito Claudio Chiappucci, ciclista originario di Varese, protagonista di alcune vittorie clamorose su strada fra gli anni '80 e 90 – non amo definirmi un campione. Piuttosto, preferisco immaginarmi come un leader, che è colui che motiva e trascina gli altri, che cerca di dare delle opportunità affinché ciascun componente di un gruppo tiri fuori il meglio di sè”. Intervenendo mercoledì pomeriggio 08 maggio a Monastier alla cerimonia di consegna delle borse di studio a 76 studenti meritevoli, soci e figli di soci di Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo, diplomati o laureati nell'anno scolastico 2017/18, con voti brillanti, Chiappucci ha svolto una sorta di mini-lezione motivazionale per i ragazzi e le loro famiglie. Spiegando che non esiste “la ricetta del successo per essere vincenti. Fondamentale è invece l'atteggiamento con il quale ci si prepara ad affrontare le diverse prove, ragionamento che vale tanto nello sport come nello studio, come nella vita. Se ripenso a me giovane atleta, ero molto attratto da quelli bravi, li osservavo attentamente, per cercare di cogliere in ciascuno di loro quello che potevano insegnarmi. Se svolgi le cose con passione, hai un vantaggio e una marcia in più rispetto agli altri, un approccio che ti sostiene nel duro lavoro di preparazione e ti aiuta a raggiungere gli obiettivi che ti sei dato, ma soprattutto ti sostiene nel momento in cui cadi e devi rialzarti, per continuare ad andare avanti”. Antonio Zamberlan, presidente di Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo, ha “ribadito come per la nostra banca la consegna delle borse di studio sia un momento fondamentale di investimento nel futuro e nelle nuove generazioni. Questa è la 13esima edizione, in questi anni abbiamo premiato un migliaio di giovani studenti”. Zamberlan ha poi aggiunto che la presenza a Monastier dell'ex ciclista Chiappucci, soprannominato “El Diablo” (che in carriera vinse una Milano-Sanremo, due Giri del Piemonte, tre tappe al Tour de France e una del Giro d'Italia), è motivata anche dal fatto che “il GRUPPO BANCARIO COOPERATIVO ICCREA, di cui la nostra BCC fa parte, sarà lo sponsor principale del Giro in Rosa, che inizierà a luglio prossimo. I soci o clienti che volessero percorrere un tratto di strada in bici, pedalando insieme a Chiappucci, possono chiedere informazioni nelle nostre filiali”. Infine il direttore generale di BCC Monsile, Arturo Miotto, ha ricordato come “già da alcuni anni, una piccola parte delle borse di studio per gli studenti maggiorenni le eroghiamo sotto forma di fondo pensione, poiché riteniamo essenziale far comprendere a giovani e famiglie questo strumento, stimolandoli a pensare da subito al loro futuro professionale, anche dal punto di vista previdenziale. Se si comincia investendo bene, il percorso diventa più facile”.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento