CentroMarca Banca vola, nasce il quarto gruppo bancario d’Italia

L’assemblea straordinaria dei soci, organizzata al Bhr hotel, ha consolidato l’adesione al gruppo bancario ICCREA. Semestrale 2018 utile di 6,5 milioni, 150 milioni di nuovi finanziamenti

CentroMarca Banca spicca il volo ed entra a far parte del quarto gruppo bancario d’Italia. Lo hanno deciso i soci nel corso dell’assemblea straordinaria che si è tenuta martedì 4 novembre al Bhr Hotel di Quinto di Treviso. Con la modifica degli articoli statutari è stato confermato praticamente all’unanimità (1421 i voti di cui solo 2 contrari e 4 astenuti) l’ingresso al Gruppo bancario ICCREA. Il nuovo polo, che andrà a concretizzarsi a breve, conta un totale di 142 banche di Credito Cooperativo per un totale di 750 mila Soci, un patrimonio netto di 11,5 miliardi e 102,4 miliardi di raccolta. Significativi anche il totale attivo e gli impieghi lordi che ammontano rispettivamente a 147,8 e 93,3 miliardi.

VOTAZIONE ASSEMBLEA CMB-2

Prospettive importanti per l’istituto di via Selvatico che dopo l’ultima fusione è la terza Banca di Credito Cooperativo della Regione. E’ stato il direttore generale Claudio Alessandrini, durante assemblea, a spiegare il significato della nuova aggregazione che risponde all’esigenza di sviluppare sinergie positive in un mercato che cambia continuamente. «Il gruppo bancario Iccrea assicura continuità alla cooperazione del credito, garantendo solidità e stabilità per affrontare i continui cambiamenti della nostra epoca - ha spiegato Alessandrini - Se da un lato l'entrata in un Gruppo dalla portata nazionale amplia le opportunità e consolida la struttura, dall'altro va sottolineato come le Bcc, ed in particolare CentroMarca Banca, continueranno a mantenere intatta la loro mission». «Continueremo a fare meglio quello che abbiamo sempre fatto – ha detto il presidente Tiziano Cenedese - sostenere il territorio. Dopo solo 2 anni, con due fusioni alle spalle, CMB ha ottenuto risultati importanti». «La semestrale 2018, al 30 giugno, vede un utile di 6,5 milioni di euro e l’allineamento a tutti gli obiettivi del piano industriale di fusione, 70 milioni di nuova raccolta, dimostrazione di fiducia dei risparmiatori nei confronti del nostro Istituto – ha detto il direttore generale Claudio Alessandrini durante l’assemblea - 150 milioni di euro in nuovi finanziamenri, evidenzia il nostro supporto a famiglie e imprese». CentroMarca Banca sta investendo molto in tecnologia, le aree self presenti in molte Filiali hanno agevolato le normali operazioni di sportello, e permesso un ulteriore salto di qualità sul fronte della consulenza. L’ascolto del cliente e la creazione di una forte sinergia progettuale con le professionalità interne, hanno favorito la realizzazione di progetti mirati in linea con le esigenze di soci e clienti, siano essi aziende o famiglie. A ribadire la vocazione di una banca tradizionalmente vicina alle famiglie e alle imprese è stato il presidente di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia Tiziano Cenedese. «Continueremo ad essere punti di riferimento irrinunciabili negli assetti economici delle aree economiche e sociali che le nostre Filiali presidiano da sempre – ha confermato Cenedese nel suo intervento -. Le nuove prospettive che abbiamo di fronte, in virtù di questo significativo riassetto del sistema bancario nazionale ed internazionale, propongono come risultato concreto una inedita capacità di coniugare la cultura locale con una visione più ampia ed evoluta, capace di spaziare verso confini più vasti, gli stessi delimitati da una Europa che detta oggi nuove regole e orienta decisamente verso nuovi stili organizzativi».

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Presenti all’assemblea straordinaria anche il presidente della Federazione veneta delle Bcc Ilario Novella e Marco Pistritto coordinatore del presidio territoriale di Padova per Iccrea Banca. «L'esito dell'assemblea rappresenta la fiducia che tutti i soci stanno ponendo su questo sistema che si sta riformando in modo importante. Una rivoluzione che permetterà al sistema di essere più solido più sano è una garanzia per tutti noi» ha detto Ilario Novella «Tutti insieme: le banche di Credito Cooperativo, i soci, i clienti e Iccrea sono chiamati a uno sforzo importantissimo che è quello di riuscire a sviluppare l'idea della cooperazione di credito come un'idea di una banca differente rispetto al restante sistema bancario. Questo per contribuire allo sviluppo del nostro territorio con una logica di sostenibilità finanziaria, di società diversa da quella tipica del sistema delle banche organizzate come forme di società per azioni» ha concluso Marco Pistritto Coordinatore del Presidio Territoriale Di Padova per Iccrea Banca.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Sede unica per Inps e Ulss 2: siglato l'accordo

  • Attualità

    Concordato Stefanel, Furlan: «I lavoratori vogliono chiarimenti»

  • Cronaca

    Occuparono alloggio Ater, assolti in otto del Collettivo Ztl

  • Cronaca

    Delitto di Rolle, perizia della difesa sul dna: "C'è stata contaminazione"

I più letti della settimana

  • Cadavere ritrovato nel Piave, è l'imprenditore scomparso da Farra

  • Si ubriaca prima di entrare in classe, insulta la prof e collassa

  • Schianto nella notte sulla Pontebbana, grave un 18enne

  • Addio Home Festival: Treviso lo rimpiazza con il "Core Festival"

  • Natale a Treviso: c'è anche la sorella di Chiara Ferragni

  • Operaia Electrolux trovata morta in casa, colleghi in lutto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento