Autostar conquista il premio per l’innovazione 2019 e il fatturato vola a 317 milioni

Il presidente Arrigo Bonutto: «Il premio è il risultato di un grande lavoro e di un piano pluriennale di investimenti anche nel campo dell’innovazione, che ci ha portato solo quest’anno a investire 2,7 milioni di euro e ad assumere cento persone»

L'importante traguardo raggiunto da Autostar

Autostar, gruppo tra i leader in Italia nel settore automotive, ha ricevuto il premio per l’innovazione gestionale 2019, consegnato oggi a Verona in occasione dell’Automotive Dealer Day, la manifestazione annuale dedicata al mondo dei motori che premia il dealer che più si è distinto per innovatività nella gestione della propria azienda. Un traguardo reso possibile grazie al costante impegno di Autostar in nuovi progetti legati alla digital transformation e all’innovazione e che, insieme ad  altre attività, hanno portato l’azienda ad investire, soltanto nel 2018, 2,7 milioni di euro, in crescita rispetto agli anni precedenti. Oggi l’impresa friulana sta vivendo una nuova fase di sviluppo, cercando di ottimizzare e automatizzare le attività e l’utilizzo puntuale dei dati per garantire servizi customizzati sulle esigenze dei clienti. Obiettivi che oggi ricadono sotto la responsabilità dell’Innovation Manager, figura introdotta all’interno dell’azienda per seguire tutti gli sviluppi relativi alla digitalizzazione.

La spinta agli investimenti nel settore dell’innovazione ha permesso ad Autostar non solo di proporsi come hub tecnologico all’avanguardia, ma anche di registrare performance in crescita, confermate dal bilancio d’esercizio del 2018, recentemente approvato. In particolare, il fatturato nel 2018 ha raggiunto i 317,7 milioni di euro (+22% rispetto al 2017), mentre l’utile di esercizio si è attestato a 7 milioni di euro, in crescita del 43% rispetto ai 4,9 milioni del 2017. Positivi anche dati del Margine Operativo Lordo, a quota 10,8 milioni di euro (+24,8% rispetto all’anno precedente). Il 2018 ha inoltre visto un trend generale di crescita, con un aumento delle vendite di veicoli nuovi e usati, che hanno superato le 11.700 unità.

L’incremento del Gruppo nell’ultimo anno, ha permesso ad Autostar di assumere più di 100 nuovi collaboratori nel 2018, in tre settori fondamentali per l’azienda come il dipartimento Commerciale, l’After Sales e l’Area Sviluppo e Comunicazione. Anche gli indici di bilancio confermano l’ottimo stato di salute dell’azienda. Sul fronte dei risultati economici la redditività del capitale proprio (ROE) ha raggiunto il 30%, con una variazione positiva dell’11% rispetto al 2017. In linea con l’anno precedente anche la redditività del capitale investito (ROI) che raggiunge il 18,41% (+21,5%). In crescita infine anche l’indice di reddittività delle vendite (ROS) che si attesta al 3,1% in aumento del 14,9% rispetto allo scorso anno; un dato importante questo, dal momento che la soglia del 3% era un target ambizioso che il Gruppo Autostar si era prefissato nel 2015 e che ha raggiunto grazie alle azioni messe in atto.

Il presidente e fondatore del Gruppo Autostar, Arrigo Bonutto, ha dichiarato: «Il premio innovazione gestionale è il riconoscimento di un percorso che non riguarda soltanto la tecnologia, ma l’intera architettura di Autostar, sempre più smart e disponibile a soddisfare le necessità dei clienti. Cambiamenti che hanno influito positivamente anche sul bilancio, con il valore della produzione e i dati sulle auto vendute che presentano una crescita costante negli ultimi anni. Dopo un primo periodo in cui sono state inserite nelle nostre sedi piattaforme e soluzioni digitali all’avanguardia, oggi abbiamo intrapreso una seconda fase, in cui puntiamo ad ottimizzare il sistema e a diventare un vero e proprio hub in cui sperimentare le tecnologie del futuro. La strada è ancora lunga, ma siamo convinti che la direzione sia quella giusta. Per questo continueremo ad investire su digitalizzazione e innovazione, per essere sempre più competitivi in un settore denso di sfide e in continuo cambiamento».

Autostar nasce nel 1981 a Udine dalla volontà di Arrigo Bonutto, attuale Presidente, di costruire una realtà innovativa in cui il cliente sia seguito a 360°. Il Gruppo è oggi uno dei principali operatori italiani nel settore automotive per volume d’affari, espansione territoriale ed investimenti. Le 12 sedi, e gli oltre 400 collaboratori presenti negli showroom, sono un punto di riferimento in Friuli Venezia Giulia e in Veneto Orientale per l’acquisto di veicoli a marchio Mercedes-Benz, AMG, Mercedes-Benz Veicoli Commerciali, smart, BMW, BMW i, MINI, BMW Motorrad e Maserati. 

Potrebbe interessarti

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • SuperEnalotto: sfiorato nella Marca il jackpot più alto della storia

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • La storia di Diana, il cucciolo orfano salvato da una canzone dei Lost

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Tamponamento a catena in A4: un morto, traffico in autostrada nel caos

  • Auto fuori strada in Feltrina: due persone incastrate tra le lamiere, ferita una bimba

Torna su
TrevisoToday è in caricamento