Corona virus, Tecnica Group chiude il quartier generale di Giavera

Stop alle attività anche nelle altre principali filiali internazionali. L'amministratore delegato Antonio Dus: « Il nostro primo dovere è proteggere la salute dei  dipendenti e delle loro famiglie

La bandiera olimpica consegnata a Tecnica Group per i 50 anni dei Moon Boot

Tecnica Group ha deciso di chiudere i battenti del proprio quartier generale di Giavera del Montello, così come anche quelli delle altre principali filiali internazionali

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il nostro primo dovere  - ha spiegato l'amministratore delegato Antonio Dus - è proteggere la salute dei nostri dipendenti e delle loro famiglie. Finora abbiamo messo in atto tutti i protocolli di sicurezza richiesti in azienda ma pensiamo che per contribuire alla riduzione del contagio sia necessario un passo in più. Abbiamo attivato anche per tutti i dipendenti una polizza assicurativa per i rischi da Covid-19, che, anche se non li protegge dal virus, li possa comunque aiutare in una eventuale situazione di difficoltà». Da queste valutazioni è arrivata la decisione di chiudere il quartier generale così come la sede americana, francese, austriaca e svizzera (anche se per quest’ultima lo stop è previsto attualmente solo fino a fine settimana). Sono invece ancora aperti e funzionanti i siti produttivi dell’Europa Orientale (Ungheria, Ucraina e Slovacchia) dove attualmente è possibile lavorare in sicurezza. La situazione è molto fluida e in continua evoluzione. «Siamo un gruppo internazionale  - ha proseguito Dus - e questo se da un lato rende molto complesso adattarsi alle politiche dei singoli Paesi dall'altro ci offre per fortuna la possibilità di lavorare normalmente dove è ancora consentito dalla situazione sanitaria». Chiusi però, spiegano alla Tecnica Group,  non significa fermi. L’azienda ha attivato per la maggioranza dei suoi dipendenti diverse forme di smartworking così da portare avanti le attività in remoto. Grazie a questo il customer service, il reparto vendite e le attività di marketing e dirigenziali sono regolarmente attive, così come tutto il reparto Ricerca & Sviluppo, che sta lavorando alle nuove collezioni 2022. Nel frattempo, ogni brand del Gruppo (Tecnica, Nordica, Blizzard, Lowa, Moon Boot e Rollerblade) continuerà anche a raccontarsi e dialogare con la propria community attraverso i social network. «Reagiamo a una situazione la cui evoluzione è imprevedibile, ma al tempo stesso guardiamo al futuro  e vogliamo essere pronti per ripartire di slancio quando la situazione ce lo consentirà».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento