Credito trevigiano, quasi nove milioni il risultato finale netto

L’assemblea generale è stata fissata al Palamazzalovo di Montebelluna per domenica 10 maggio prossimo

La sede del Credito trevigiano

Il consiglio d’amministrazione di Credito Trevigiano-Banca di Credito Cooperativo ha approvato, nell’ultima seduta, il bilancio d’esercizio del 2019 che sarà presentato ai soci per l’approvazione finale. L’assemblea generale, infatti, è stata fissata al Palamazzalovo di Montebelluna per domenica 10 maggio prossimo. Nel documento approvato dal Cda si evidenzia il risultato netto finale dell’esercizio 2019 che è di 8 milioni e 743 mila euro ottenuto dopo un’attenta azione di copertura del credito deteriorato, oggi pari al 61,86%, che conferma Credito Trevigiano come banca fra le più virtuose del sistema italiano. “Come già lasciavano intravvedere le prime proiezioni del bilancio delle scorse settimane, precisa Claudio Giacon direttore generale di Credito Trevigiano, l’esercizio degli ultimi 12 mesi è  il miglior risultato del decennio sia per il dato economico finale, sia per gli altri indici di performances”. Gli impieghi vivi sono lievitati di un ulteriore 4% e contestualmente lo stock dei crediti deteriorati si è ridotto di circa 28 milioni. La raccolta diretta registra un incremento di +3,67% e quella indiretta di+16,42% con la particolare performance del risparmio gestito  che cresce di circa il 20% rispetto al già buono esercizio precedente. In ogni caso  si nota che sono stati erogati nuovi finanziamenti  alle famiglie ed alle imprese per circa 200 milioni di euro. Le commissioni nette derivanti dall’attività caratteristica registrano un incremento di quasi l’ 8%.

«Questi risultati di bilancio hanno consentito a Credito Trevigiano di incrementare e superare i 100 milioni di mezzi propri e di rafforzare ulteriormente gli indici patrimoniali e reddituali -conclude Pietro Pignata presidente della banca- Inoltre qualche settimana fa sono stati stanziati 320 mila euro per  investimenti sociali  coerenti con la nostra storia e la nostra cultura mutualistica. La definizione del bilancio 2019 è una tappa fondamentale del percorso per la costituzione di un equo progetto aggregativo con la consorella di Brendola». Nel frattempo Credito Trevigiano ha predisposto il piano industriale, come richiesto ad ogni singola banca appartenente al Gruppo Iccrea, che verrà validato nelle prossime settimane I soci di Credito Trevigiano, però, prima del 10 maggio, giorno dell’assemblea per l’approvazione del bilancio, come già annunciato, saranno invitati ad altri incontri di cultura economica e finanziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tumore incurabile, il sorriso di Roberta si spegne a soli 54 anni

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Epatite fulminante, il sorriso di Ennio Vendramini si spegne a 53 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento