Dba Group continua a crescere e si compra la slovena Unistar

Con Unistar passa in Dba anche Proastec doo che porta nel Gruppo le competenze dell’Information Security Management, della Cyber Security e delle Tecnologie Blockchain

In foto: Francesco De Bettin

Altro shopping sloveno per Dba Group. Nell’agosto 2018 il Gruppo trevigiano aveva comprato il restante 26,23% della partecipata Actual di Koper. Oggi ha firmato l’acquisto del 100% di Unistar doo, società con sede a Lubiana operante nell’Information Technology.

Con Unistar passa in Dba anche Proastec doo, 100% di Unistar, che porta nel Gruppo le competenze dell’Information Security Management, della Cyber Security e delle Tecnologie Blockchain. L'effetto immediato è la dimensione del valore della produzione 2019 pro-forma di Dba Group che si posiziona intorno ai 75 milioni di euro con un incremento di 115 collaboratori. Nel 2018 il valore della produzione consolidato della società slovena è stato di 19,4 milioni di euro con un Ebitda di circa 0,9 milioni. «Grazie a questa acquisizione - ha detto il presidente di Dba Group Francesco De Bettin - genereremo significative sinergie che si rifletteranno direttamente sull’Ebitda del gruppo, ben oltre l’Ebitda apportato da Unistar direttamente. È la valutazione delle sinergie che ci ha ulteriormente spinto all’acquisizione. Ma soprattutto completeremo la gamma dei prodotti e dei servizi offerti in ambito it a supporto della gestione del ciclo di vita delle Smart Infrastructures. I nostri mercati sono in ambito maritime, oil&gas, system integration, Erp e cybersecurity. Il gruppo che nasce oggi ha la massa critica adatta anche per una penetrazione maggiormente estesa nei territori dei Balcani, del Caucaso e di quelli interessati dalla Nuova Via della Seta». Unistar è infatti uno dei principali player sloveni attivi, sin dal 1989, nella consulenza, progettazione, integrazione, manutenzione, monitoraggio e gestione h24/7giorni di sistemi Ict e nella fornitura di hardware e software di base, di cloud computing, di hosting ed housing. Ha nel suo portafoglio contratti, generalmente pluriennali, con la pubblica amministrazione e con importanti soggetti privati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’effetto strategico dell’acquisizione è la continuità e l’allungamento della filiera di servizi che saranno offerti da Dba Group che è ora, da subito, in grado di diversificare le attività verso la cybersecurity, la blockchain e l’applicazione dei modelli di digital twin. «Ci stiamo posizionando in Italia - ha detto De Bettin - come unica società strutturata per dare servizi complementari di Engineering e Ict a supporto della gestione del ciclo di vita di infrastrutture singole e a rete ‘intelligenti’. Questa operazione completa e supera le strategie di crescita di Dba Group attraverso linee esterne, come comunicate agli investitori durante il road show per la quotazione sul segmento Aim di Borsa italiana, che prevedevano al 31 dicembre 2021 all’incirca i numeri raggiunti con questo deal». Ma racchiude anche la visione di valorizzare i territori, con la governance locale, il controllo e la direzione di sviluppo italiane. Unistar infatti è già un fornitore abituale di Dba per specifici servizi. Inoltre, l’amministratore delegato di Unistar, Pavle Jazbec, è diventato da oggi l’amministratore delegato della società acquirente, Actual IT dd che ha già come presidente Gregor Veselko e nuovo vicepresidente Raffaele De Bettin (ceo di DBA Group). «Su questo progetto abbiamo lavorato a lungo - ha spiegato Francesco De Bettin - con pazienza e determinazione, sorretti anche dalla consulenza di Finest S.p.A. che parteciperà al board di Actual IT dd con Alessandro Morelli, responsabile investimenti Finest.  L’operazione, di fatto, va oltre gli effetti immediati e accentua l’obiettivo di incrementare il fatturato estero rispetto a quello del mercato interno». La transazione, del valore di 4,720 milioni di euro, è formalmente avvenuta tra Actual IT d.d. di Koper, acquirente, e la holding Alterna Intertrade dd di Lubiana, venditore. Il percorso per il closing di oggi è iniziato almeno dieci mesi fa ed è stato caratterizzato da velocità variabili e da incertezze. Tuttavia, nel frattempo, si sono proposti sul tavolo della presidenza di Dba Group altri dossier che mirano alla crescita per linee esterne, orientati pare verso ovest e verso sud. «Non posso certamente parlare di dossier allo studio - ha detto Francesco De Bettin - perché ora ogni nostro sforzo deve essere dedicato a perfezionare l’inserimento di Unistar. È tuttavia evidente che la nuova dimensione del Gruppo, circa 75 milioni di fatturato e l’intera gamma dei servizi hardware e software per la realizzazione di infrastrutture intelligenti, favoriscono sia il guardare che l’essere guardati per obiettivi ancora più ambiziosi». L’operazione è stata finanziata per metà con fondi propri e per metà grazie a finanziamento bancario. Dba Group ed Actual per il deal sono stati assistiti dall’Avv. Alessandro Dubini di Dentons, dal dott. Manuel Morichi di Driver e dal dott. Luigi Pompanin Dimai dell’omonimo Studio di Treviso, oltre che dei loro corrispondenti sloveni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bar presi d'assalto, Zaia furioso: «Se continua così chiudo tutto»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Madre di un figlio di 11 anni muore dopo una lunga malattia

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento