Di Maio nella Marca: "Si all'autonomia e al rilancio delle imprese"

“E’ un progetto vero e completamente innovativo e rappresenta una pagina di storia" ha detto poi il Governatore Zaia

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

“Sabato è una bella giornata nel vedere i due vicepresidenti del Consiglio dei Ministri Matteo Salvini e Luigi Di Maio parlare della nostra autonomia, che è sempre stata a pieno titolo nell’agenda del governo. Un’autonomia su cui i Veneti si sono espressi con quasi due milioni e mezzo di voti; un’autonomia che è un motivo di vita per il popolo veneto e che dà anche un nuovo profilo e un nuovo senso alla forma istituzionale di questo Paese: si abbandona il centralismo e si va verso il federalismo”. E’ quanto ha voluto sottolineare il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia in merito alle assicurazioni fatte dai vicepremier Salvini e Di Maio sul tema dell’autonomia.

“E’ un progetto vero e completamente innovativo – aggiunge Zaia - e rappresenta una pagina di storia. Ringrazio entrambi per aver lanciato questo fondamentale segnale, un segnale che ci fa ancora più ben sperare”. “Peraltro vorrei ringraziare anche il ministro agli affari regionali Erika Stefani – conclude Zaia - che ci ha dato di modo, collaborando, di presentare questo bel progetto che, ricordo, è sulla scrivania del Presidente del Consiglio Conte dal 2 ottobre. Pertanto per noi il progetto c’è, è completo e confermiamo la richiesta per tutte le 23 materie. Questo è un governo che passerà alla storia con l’autonomia del Veneto”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Il centro di Treviso si illumina per il Natale: in migliaia presenti per l'accensione dell'albero

  • Video

    Rifiuti e riciclo: il vicepremier Di Maio sorpreso dall'efficienza di Contarina

  • Attualità

    Il black friday da incubo di Canal

  • Video

    Intimità violata: dalla Marca la petizione per chiedere una legge contro il "revenge porn"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento